Sonia Gentili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sonia Gentili (Polla, 2 aprile 1970[1]) è una saggista, poetessa e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatasi nel 1994 all'Università di Roma La Sapienza, nel 1999 vi consegue anche il dottorato in Italianistica.

Presso lo stesso ateneo ha preso inizialmente servizio come ricercatore nel 2007, diventando poi professore associato di Letteratura Italiana nel 2015 e professore ordinario nel 2017.[2]

È stata membro del Collegio di Dottorato in Filologia, Linguistica e Letteratura della Sapienza dal 2007 al 2014, e membro dell’Advisory Board del progetto Vernacular Aristotelianism in Renaissance Italy, c. 1400-1650 per l'Università di Warwick dal 2010 al 2013.[2] Nel 2015 ha assunto la condirezione della rivista Studi Danteschi, finanziata dalla Società Dantesca Italiana di Firenze di cui è stata membro, e la direzione del progetto Una biblioteca nella Firenze di Dante: i manoscritti di Santa Croce, finanziato dalla Sapienza, dall'Università di Notre Dame nell'Indiana e dalla Società Dantesca Italiana.[2]

Nel corso della sua carriera si è occupata di letteratura medioevale, dell'Ottocento e del Novecento (in particolare di Dante, Petrarca, Leopardi, Brancati, Rigoni Stern e Pasolini).[3] Dal 2013 collabora inoltre per il periodico italiano Il manifesto.[4]

Del 2015 è la sua raccolta poetica Viaggio mentre morivo, premiata l'anno successivo.[5][6] Nel 2019 pubblica il romanzo I filosofi[7][8] e nel 2020 l'antologia di versi I quattro gesti della creazione.[9]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • L'uomo aristotelico alle origini della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2005, ISBN 978-88-43-03369-0.
  • S. Gentili, S. Foà (a cura di), Cultura della razza: alcune strutture concettuali, in Cultura della razza e cultura letteraria nell'Italia del Novecento, Carocci, 2010, pp. 13-39, ISBN 978-88-43-05137-3.
  • S. Gentili, S. Foà (a cura di), Personaggio letterario e carattere "sopraindividuale": T. Mann, G.A. Borghese, V. Brancati, in Cultura della razza e cultura letteraria nell'Italia del Novecento, Roma, Carocci, 2010, pp. 247-270, ISBN 978-88-43-05137-3.
  • Novecento scritturale. La letteratura italiana e la Bibbia, Roma, Carrocci, 2016, ISBN 978-88-43-08042-7.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Consiglio di amministrazione (PDF), su www.uniroma1.it. URL consultato il 28 maggio 2020.
  2. ^ a b c Sonia Gentili | Facoltà di Lettere e Filosofia, su www.lettere.uniroma1.it. URL consultato il 4 marzo 2020.
  3. ^ – Sonia Gentili [collegamento interrotto], su ROARS, 16 dicembre 2011. URL consultato il 4 marzo 2020.
  4. ^ Archivio, su il manifesto. URL consultato il 5 marzo 2020.
  5. ^ MARCO GASPERETTI, Premio Viareggio a Franco Cordelli, Sonia Gentili e Bruno Pischedda, su Corriere della Sera, 27 agosto 2016. URL consultato il 5 marzo 2020.
  6. ^ Da Ezio Mauro a Sergio Givone, ecco i vincitori del Premio letterario Pisa, su la Repubblica, 29 ottobre 2016. URL consultato il 5 marzo 2020.
  7. ^ I filosofi, su castelvecchieditore.com. URL consultato il 5 marzo 2020.
  8. ^ Demetrio Paolin, Origine dice la sua e Celso la sua. Noi siamo lì con loro. (PDF), in La Lettura, Corriere della Sera, 4 agosto 2019.
  9. ^ Sonia Gentili, “I quattro gesti della creazione”, su Poesia, di Luigia Sorrentino, 7 gennaio 2020. URL consultato il 6 marzo 2020.
  10. ^ Oggi il Premio Poesia Città di Fiumicino, su Il Faro Online, 2 luglio 2016. URL consultato il 6 marzo 2020.
  11. ^ ilmamilio.it, https://www.ilmamilio.it/m/archivio/38807-premio-frascati-poesia-2016,-vince-gino-scartaghiande-foto.html. URL consultato il 6 agosto 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]