Michele Ranchetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Michele Ranchetti (Milano, 14 ottobre 1925Firenze, 2 febbraio 2008) è stato uno storico, traduttore e poeta italiano.

|Ranchetti è uno dei maggiori storici della chiesa e delle religioni. Allievo di Federico Chabod. Dopo un'esperienza professionale come assistente di {[Adriano Olivetti]] a Ivrea, fu chiamato nel 1963 da Delio Cantimori a insegnare nell'Università di Firenze, dove successe a Cantimori come professore di Storia della Chiesa. Si è anche distinto come poeta, pittore, saggista e traduttore dal tedesco. Nella sua opera di consulente editoriale e traduttore, ha curato l'edizione italiana delle opere di Wittgenstein, Freud, Celan, Rilke, Benjamin; ha curato inoltre, per la Arnoldo Mondadori Editore, l'edizione della "Bibbia" nella classica traduzione di Giovanni Diodati. Importante è anche la sua partecipazione alla vita della casa editrice "Quodlibet", per la quale negli ultimi anni dirigeva la collana Verbarium, e alla vita culturale italiana e internazionale.

Premi letterari[modifica | modifica wikitesto]

Autore di tre raccolte di poesia, Michele Ranchetti ha vinto inoltre il Premio Viareggio nel 2001 per la componimento poetico intitolata Verbale e si è aggiudicato il primo posto nella XVII edizione del Premio di poesia Lorenzo Montano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Cultura e riforma religiosa nella storia del modernismo, Einaudi, Torino 1963;
  • La mente musicale, Garzanti, Milano 1988(raccolta di poesie dal 1938 al 1986);
  • Gli ultimi preti. Figure del cattolicesimo contemporaneo, Edizioni Cultura della Pace, S. Domenico di Fiesole (FI) 1997;
  • (con Mauro Bertani, curr.), La psicoanalisi e l'antisemitismo, Einaudi, Torino 1999;
  • Scritti diversi. Vol. 1: Etica del testo, a cura di Fabio Milana, Edizioni di Storia e Letteratura, 1999;
  • Scritti diversi. Vol. 2: Chiesa cattolica ed esperienza religiosa, a cura di Fabio Milana, Edizioni di Storia e Letteratura, 2000;
  • Scritti diversi. Vol. 3: Lo spettro della psicoanalisi, a cura di Fabio Milana, Edizioni di Storia e Letteratura, 2000;
  • Verbale, Garzanti, Milano 2001 (vincitore del premio "Viareggio-Repaci", 2001);
  • Scritti in figure, Edizioni di Storia e Letteratura, 2002;
  • Non c'è più religione. Istituzione e verità nel cattolicesimo italiano del Novecento, Garzanti, Milano 2003.
  • Poesie ultime e prime, Verbarium Quodlibet 2008;
  • Scritti diversi. Vol. 4: Ulteriori e ultimi (2000-2008), a cura di Fabio Milana, Edizioni di storia e letteratura 2010; con annesso dvd Rifiuto d'ordine a profitto del contesto. Michele Ranchetti si racconta (25 ottobre 2005), a cura del collettivo minimo torinese
  • AA. VV., Anima e paura. Studi in onore di Michele Ranchetti, Quodlibet, Macerata 1998.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85546725 · LCCN: (ENn83014577 · SBN: IT\ICCU\CFIV\070613 · ISNI: (EN0000 0001 0921 7044 · GND: (DE121655806 · BNF: (FRcb12027942z (data)