Giuseppe Bevilacqua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
"Pensieroso" 1958
23 settembre 1995

Giuseppe Bevilacqua (Treviso, 22 settembre 1926) è un germanista, docente e traduttore italiano.

Scheda biografica[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Treviso il 22 settembre 1926. Residenza familiare a Oderzo. Nel 1944 consegue la maturità come privatista al liceo Cordova di Treviso.

Nel dopoguerra prolungate degenze nel sanatorio Codivilla a Cortina d'Ampezzo.

Studi all'Università di Padova: alla Facoltà di Medicina dal 1944 al 1947 e alla Facoltà di Lettere dal 1947 al 1953. Nel 1953 laurea in Lettere con una tesi su Ernst Barlach.

Borsa di studio annuale a Vienna (1956-57). Lettore all'Università di Tubingen (1958-64). Assistente di Ladislao Mittner all' Università Cà Foscari di Venezia (1964-67). Libera docenza (1965). Professore ordinario di Lingua e Letteratura Tedesca all'Università di Firenze. (1967-2000).

Nel 1967 matrimonio con Barbara Heinemeier, nata a Lubecca nel 1943. Figlie: Irene (1968), Angela (1969). Risiede con la famiglia sulle colline di Cercina di Sesto Fiorentino.

Gastprofessur della Deutsche Forschungsgemeinschaft all'Università di Essen (1977-78). Fellow del Wissenschaftskolleg. Institute for advaced Study di Berlino (1985-86). Membro effettivo della Deutsche Akademie fur Sprache und Dichtkunst di Darmstadt dal 1990. Membro effettivo dell'Accademia "La Colombaria" di Firenze dal 1996. Membro giurato della commisione per le "Promotions" dell' Institut Universitaire de France (Parigi, 2001 e 2002).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 ha vinto il IXXX Premio Monselice per la traduzione di Poesie di Paul Celan.

Nel 2000 gli è stato assegnato il Premio Nazionale per la Traduzione per l'attività complessiva.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • I Romantici Tedeschi, Milano, Rizzoli, 1995-1998

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Gradenigo, Torino, Einaudi, 2011
1999

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ernst Barlach, Urbino, Argalia, 1963
  • Studi di Letteratura Tedesca, Padova, Rebellato, 1965
  • Rilke in Italia. Un saggio di opinione, Duino, 1973
  • Letteratura e società nel secondo Reich, Milano, Longanesi, 1977
  • Parole e musica: l'esperienza wagneriana nella cultura fra romanticismo e decadentismo, Firenze, Olschki, 1986
  • Saggio sulle origini del romanticismo tedesco, Milano, Sansoni, 2000
  • Rilke, un'inchiesta storica: testimonianze inedite da Anceschi a Zanzotto, Roma, Bulzoni, 2006
  • Una questione hölderliniana: follia e poesia nel tardo Hölderlin, Firenze, Olschki, 2007

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Walter Jens, Un ebreo di nome Kafka, Urbino, Argalia, 1964
  • George Weerth, Poesie, Urbino, Argalia, 1965
  • Paul Celan, Luce coatta e altre poesie postume, Milano, Mondadori, 1983 (anche curatela)
  • Paul Celan, La verità della poesia: Il meridiano e altre prose, Torino, Einaudi, 1993
  • EPSON006 .jpg
    Paul Celan, Di soglia in soglia, Torino, Einaudi, 1996
  • Johann Peter Hebel, Storie di caldendario, Venezia, Marsilio, 1996
  • Paul Celan, Poesie, Milano, Mondadori, 1998 (anche curatela)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Monselice 1977
Controllo di autorità VIAF: (EN76330686 · LCCN: (ENn82211182 · SBN: IT\ICCU\CFIV\026030 · ISNI: (EN0000 0001 1071 4363 · GND: (DE12944913X · BNF: (FRcb12027652f (data) · BAV: ADV10014579