Emilio Castellani (traduttore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emilio Castellani (Milano, 1911Milano, 1985) è stato un traduttore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Già ispettore del comando regionale piemontese di Giustizia e Libertà, nel dopoguerra fu dirigente Rai e autore di traduzioni dal francese e dal tedesco; fu uno dei principali traduttori di Brecht in italiano. Per la traduzione di La passeggiata di Robert Walser vinse l'VIII Premio Monselice per la traduzione letteraria (1978).[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Avagliano, Generazione ribelle: diari e lettere dal 1943-1945, Torino, G. Einaudi, 2006, p. 236.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Asor Rosa (a cura di), ad vocem, in Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino, Einaudi, 1992.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]