Stefano Valenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Valenti (Valtellina, 1964) è uno scrittore e traduttore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella Valtellina, vive e lavora a Milano[1].

Traduttore di autori classici e moderni, ha esordito nella narrativa nel 2013 con il romanzo sociale La fabbrica del panico, aggiudicandosi il Premio Campiello[2], il Premio Volponi[3] (entrambi nella categoria Opera Prima) ed il Premio Bergamo[4].

Nel 2016 ha dato alle stampe la seconda opera, Rosso nella notte bianca[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda dello scrittore, su feltrinellieditore.it. URL consultato l'11 ottobre 2017.
  2. ^ Stefano Valenti vince il Campiello Opera Prima, su agenziamalatesta.com. URL consultato l'11 ottobre 2017.
  3. ^ Stefano Valenti vince il Premio Volponi Opera Prima, su feltrinellieditore.it. URL consultato l'11 ottobre 2017.
  4. ^ «La fabbrica del panico» di Valenti vince il premio di Narrativa Bergamo, su ecodibergamo.it. URL consultato l'11 ottobre 2017.
  5. ^ Come Stefano Valenti racconta "Rosso nella notte bianca", su hounlibrointesta.it. URL consultato l'11 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2017).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 2024 8601 · LCCN (ENno2013121121 · WorldCat Identities (ENno2013-121121