Urbana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Urbana (disambigua).
Urbana
comune
Urbana – Stemma
Urbana – Veduta
Municipio di Urbana
Localizzazione
Stato  Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Padova-Stemma.png Padova
Amministrazione
SindacoMichele Danielli (lista civica) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°11′N 11°27′E / 45.183333°N 11.45°E45.183333; 11.45 (Urbana)
Altitudine13 m s.l.m.
Superficie17,02 km²
Abitanti2 063[1] (31-8-2021)
Densità121,21 ab./km²
FrazioniSan Salvaro
Comuni confinantiBevilacqua (VR), Casale di Scodosia, Merlara, Montagnana
Altre informazioni
Cod. postale35040
Prefisso0429
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT028095
Cod. catastaleL497
TargaPD
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 421 GG[3]
Nome abitantiurbaniesi
Patronosan Gallo
Giorno festivo16 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Urbana
Urbana
Urbana – Mappa
Posizione del comune di Urbana all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Urbana è un comune italiano di 2 063 abitanti[1] della provincia di Padova in Veneto, situato a sud-ovest del capoluogo di provincia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella località vi fu un centro abitato in epoca romana. Il paese è citato nel 953 e nel 1077. Nel secolo XII apparteneva ai Marchesi d'Este, nel secolo successivo a Padova, della quale poi seguì la storia[4].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale di San Gallo, l'attuale edificio risale al 1928, ricostruito sopra il precedente di fondazione monastica longobarda, l'altare di San Gallo, monaco e missionario irlandese discepolo dell'abate san Colombano, viene menzionato in un atto del 1188. Presente anche un ospitale e un monastero di benedettini bianchi, gli "albi" di Santa Giuliana.
  • Oratorio della Madonna del Rosario, eretto nel 1620.
  • Chiesa parrocchiale del Santissimo Salvatore, nella frazione San Salvaro, fondato attorno al 1000 e divenuto un monastero dipendente dall'Abbazia di Santa Maria delle Carceri.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bilancio demografico anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Luoghi storici d'Italia - pubblicazione a cura della rivista Storia Illustrata - pag.1108 - Arnoldo Mondadori editore (1972)
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova