Brugine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brugine
comune
Brugine – Stemma Brugine – Bandiera
Brugine – Veduta
La palazzina municipale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Padova-Stemma.png Padova
Amministrazione
SindacoMichele Giraldo (lista civica di centrodestra Insieme si può) dal 26-5-2019 (2º mandato)
Territorio
Coordinate45°18′00″N 11°59′33″E / 45.3°N 11.9925°E45.3; 11.9925 (Brugine)Coordinate: 45°18′00″N 11°59′33″E / 45.3°N 11.9925°E45.3; 11.9925 (Brugine)
Altitudinem s.l.m.
Superficie19,55 km²
Abitanti7 114[1] (31-12-2018)
Densità363,89 ab./km²
FrazioniCampagnola
Comuni confinantiBovolenta, Legnaro, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, Sant'Angelo di Piove di Sacco
Altre informazioni
Cod. postale35020
Prefisso049
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT028015
Cod. catastaleB213
TargaPD
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantibruginesi
Patronosantissimo Salvatore
Giorno festivo6 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Brugine
Brugine
Brugine – Mappa
Posizione del comune di Brugine all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Brugine (Brùxene in veneto[2]) è un comune italiano di 7 114 abitanti[1] della provincia di Padova in Veneto.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Brugine è situato a circa 17 chilometri a sud da Padova, sulla strada verso Piove di Sacco (comune con il quale confina ad est), in una zona fertile ricca di campi, sebbene lambita dal corso di due soli piccoli fiumi (escluso il Bacchiglione che scorre più a sud) il Fiumicello e la Schilla.

Brugine confina, oltre che con Piove di Sacco, con altri cinque comuni, tutti appartenenti alla provincia di Padova: a nord con Legnaro e Sant'Angelo di Piove di Sacco, ad ovest e a sud-ovest con Bovolenta e Polverara, e a sud con Pontelongo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Brugine negli ultimi anni ha iniziato a rinnovarsi con la costruzione di nuovi quartieri (con nuove strade) e l'asfaltatura di alcune vie. Prossimamente sarà costruita una rotonda sulla SP4 che collega Codevigo alla SR516 all'altezza dei comuni di Sant'Angelo di Piove di Sacco e Piove di Sacco. La rotonda confluirà anche due vie secondarie di meno importanza Un altro progetto sarebbe la risistemazione del manto di cemento della scuola media G. Caron e anche la ricostruzione della scuola. Altri lavori saranno fatti sulla scuola della frazione del comune di Brugine, Campagnola che riguardano anche questi al restauro della scuola. Riguardo alla illuminazione in alcune vie dei quartieri di Brugine saranno cambiati i lampioni con alcuni più innovativi. Riguardo all'idrologia del territorio stanno continuando gli scavi di alcuni scoli nel territorio bruginese.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Campagnola[modifica | modifica wikitesto]

Campagnola è l'unica frazione del comune di Brugine, confina con i comuni di Piove di Sacco, Bovolenta e Pontelongo. Oltre alla frazione principale susseguono alcune località con i seguenti nomi

Arzerini: Agglomerato di abitazioni derivante dalla via presente una piccola chiesetta confinante con Pontelongo e Polverara

Ardoneghe: Agglomerato di abitazioni condividente con il comune di Legnaro

Ospitale: Agglomerato di abitazioni condividente con il comune di Piove di Sacco con una via recentemente asfaltata

Fiumicello in ambedue gli argini: Agglomerato di abitazioni vicino a una canaletta di scolo confinante con Piove di Sacco, Polverara e Legnaro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dai documenti ritrovati risulta come la storia civile e quella religiosa del paese siano cresciute a pari passo tra loro e in contemporanea allo sviluppo di Brugine, in modo costante. Ancora oggi è un paese dedicato all'agricoltura (anche se in via sempre minore) e al commercio.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Brugine[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di Brugine è dedicata al Santissimo Salvatore

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa del Santissimo Salvatore (Brugine).

Chiesa di Campagnola[modifica | modifica wikitesto]

La prima chiesa (compare come data certa il 1297) era dedicata a Santa Maria e appartiene probabilmente al periodo longobardo (S. Maria de la Campagnola). Nel 1489 ad una visita pastorale invece la chiesa risulta intitolata a S. Maria e S. Pietro, mentre nel 1571 rimane solo il nome di S. Pietro per diventare successivamente SS. Pietro e Paolo.

L'attuale chiesa invece venne eretta nel 1755-58 e dedicata ai SS. Pietro e Paolo. Trafugata negli ultimi anni.

I piccoli monumenti presenti nel territorio bruginese sono questi:

  • al capitello della madonna, posto all'inizio di via Conche
  • alla chiesetta di via Porto Inferiore, costruita per volere e con i mezzi degli abitanti della contrada
  • al capitello posto all'inizio di via Ospitale
  • alla chiesetta di via Arzerini costruita dal sacerdote per volere degli abitanti

Merita menzione villa Roberti-Bozzolato - Brugine costruita sopra le fondamenta del Castello dei Maccaruffo di cui rimane la torretta.

Contrade[modifica | modifica wikitesto]

Facilmente suddivisibile in contrade se ne contano almeno 4:

  • Centro (centro dei paesi di Campagnola di Brugine e Brugine)
  • Buzzacarina (il cui nome deriva dalla famiglia nobile dei Buzzacarini che a Campagnola avevano la residenza estiva)
  • Conche (zona palustre bonificata con lo scavo della fossa Schilla e dello Scolo Altipiano)
  • Porto (località dove sorgeva un antico porto fluviale del fiume Medoacus Minor)
  • Rialto (parte periferica del centro di Campagnola di Brugine)
  • Arzerini (piccolo villaggio in cui risiede una piccola chiesetta intitolata a S.Maria Assunta)
  • Ardoneghe (località divisa tra i comuni di Brugine e Legnaro)

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

L'amministrazione bruginese ha sede nel comune omonimo in via Roma posta al centro del paese. Il municipio è di dimensioni normali, posto a fronte strada.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2018.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 103.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN136099126 · WorldCat Identities (EN136099126
Padova Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova