Fontaniva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fontaniva
comune
Fontaniva – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Padova-Stemma.png Padova
Amministrazione
Sindaco Lorenzo Piotto (lista civica) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate 45°38′11″N 11°45′18″E / 45.636389°N 11.755°E45.636389; 11.755 (Fontaniva)Coordinate: 45°38′11″N 11°45′18″E / 45.636389°N 11.755°E45.636389; 11.755 (Fontaniva)
Altitudine 44 m s.l.m.
Superficie 20,61 km²
Abitanti 8 170[3] (31-12-2015)
Densità 396,41 ab./km²
Frazioni San Giorgio in Brenta[1]
Località: Boschi, Casoni, Fontanivetta, Fratta[1]
Comuni confinanti Carmignano di Brenta, Cittadella, Grantorto, San Giorgio in Bosco
Altre informazioni
Cod. postale 35014
Prefisso 049
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 028038
Cod. catastale D679
Targa PD
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 431 GG[4]
Nome abitanti fontanivesi[2]
Patrono Beato Bertrando
Giorno festivo 1º marzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Fontaniva
Fontaniva
Fontaniva – Mappa
Posizione del comune di Fontaniva all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Fontaniva è un comune italiano di 8 170 abitanti[3] della provincia di Padova in Veneto, situato circa 30 km a nord del capoluogo.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale di Fontaniva è situato nel cuore della pianura veneta, al confine tra alta e bassa pianura, nella zona delle risorgive, ed è attraversato dal corso del fiume Brenta.
Alla grande ricchezza d'acqua del territorio si deve probabilmente il nome della località, che secondo alcuni deriverebbe dal latino fontes ibi (in questo luogo ci sono delle fontane) o fons viva (fontana viva).

La frazione più importante è San Giorgio in Brenta, con più di mille abitanti, fondata in epoca longobarda e sede di un ramo della famiglia Borromeo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Fontaniva appartiene, con certezza storica, alla centuriazione romana di Cittadella-Bassano e quindi fu abitato fin dall'epoca romana. Ne sono testimonianza i resti di piccoli insediamenti agricoli che sono emersi, dagli anni ottanta del secolo scorso ad oggi. Tali resti consistono in mattoni, tegole, coppi, pesi da telaio, parti di macine da cereali e parti di anfore rinvenuti in superficie durante le arature e conservati presso il locale Museo storico agricolo.

Nei primi anni del 2000 sono emersi resti archeologici, oggetto ancora di studio e di indagine, che fanno pensare ad insediamenti, nel territorio di Fontaniva, di epoca eneolitica (per ora i più antichi dell'Alta Padovana).

Il territorio di Fontaniva, dopo la caduta dell'Impero Romano, subì le invasione barbariche e venne, in particolare, fatto oggetto di insediamenti di genti longobarde, da cui ebbe origine una delle più antiche e potenti famiglie padovane, i Fontaniva, che presero il nome dal paese.

La famiglia Peraga discenderebbe proprio dai Fontaniva. La prima arma araldica dei Peraga era una roda zala in campo azuro (una ruota gialla in campo azzurro). Successivamente i Peraga usarono armi con diverse variazioni: o con tre ruote o con la presenza di un leone rampante (simbolo dei Fontaniva).

Fontaniva è una delle località interessate dalle vicende umane e storiche che si svolsero tra il XI secolo e il XIII secolo e dalle numerose proprietà che videro protagonisti i vari componenti della famiglia degli Ezzelini. Proprietà che furono certosinamente accertate, censite e documentate dopo la loro definitiva sconfitta avvenuta nel 1260.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

  • "Nuovo Palladio" o "Teatro Palladio": teatro, cinema e sala per conferenze, costruito negli anni sessanta come cinema parrocchiale e riaperto il 1º giugno del 2008 dopo un restauro di 4 anni. Ha una capienza di 412 posti tra platea e galleria ed è dotato di boccascena e di palcoscenico, potendo accogliere fino a 60 orchestrali. Attigua è una sala per conferenze con 100 posti dedicata a "Pietro Nichele", il parroco che ne volle la prima costruzione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaci di Fontaniva dal dopoguerra ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1945 - 1946: Luigi Crivellaro
  • 1946 - 1951: Ernesto De Poli
  • 1951 - 1960: Antonio Maggi
  • 1960 - 1970: Giuseppe Cattelan
  • 1970 - 1980: Silverio Silvello
  • 1980 - 1983: Angelo Antonello
  • 1983 - 1987: Floriano Ballotto
  • 1987 - 1990: Mario Girolimetto
  • 1990 - 1992: Emilio Zanon
  • 1992 - 1995: Lucia Lago
  • 1995 - 2004: Luciana Bertoncello
  • 2004 - 2014: Marcello Mezzasalma
  • 2014 - oggi: Lorenzo Piotto

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Comune di Fontaniva - Statuto
  2. ^ Storia del comune, Comune di Fontaniva. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  3. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2015.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Padova Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova