Vigodarzere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vigodarzere
comune
Vigodarzere – Stemma
Vigodarzere – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Padova-Stemma.png Padova
Amministrazione
SindacoAdolfo Zordan (Lega - lista civica "il Centro Destra") dal 6-6-2016
Territorio
Coordinate45°27′N 11°53′E / 45.45°N 11.883333°E45.45; 11.883333 (Vigodarzere)Coordinate: 45°27′N 11°53′E / 45.45°N 11.883333°E45.45; 11.883333 (Vigodarzere)
Altitudine17 m s.l.m.
Superficie19,92 km²
Abitanti13 063[1] (31-12-2019)
Densità655,77 ab./km²
FrazioniSaletto, Tavo, Terraglione
Comuni confinantiCadoneghe, Campodarsego, Curtarolo, Limena, Padova, San Giorgio delle Pertiche
Altre informazioni
Cod. postale35010
Prefisso049
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT028099
Cod. catastaleL892
TargaPD
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantivigodarzeresi
Patronosan Martino di Tours
Giorno festivo11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vigodarzere
Vigodarzere
Vigodarzere – Mappa
Posizione del comune di Vigodarzere all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Vigodàrzere (Vigodarzsare in veneto) è un comune italiano di 13 063 abitanti[1] della provincia di Padova in Veneto.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo significa "villaggio sull'argine" (o anche "villaggio fortificato", dal latino agger) con evidente riferimento alla posizione del paese sul fiume Brenta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Vigodarzere è in gran parte legata al suo grande interesse strategico e militare.[2]

L'insediamento fu valorizzato per la prima volta dai Romani, che vi crearono una stazione militare di guardia a Padova (Patavium), protetta da una guarnigione. Il luogo era ideale, poiché difeso naturalmente dai fiumi Brenta e Muson dei Sassi.

"...Un soldato havia preso una bella putta da villa presso Padova e la portava in groppa del cavallo, co la fo in sul ponte di Vigo d'Arzere la detta si butò zo dal cavallo, saltò su del ponte e andò in Brenta e subito s'annegò..."

Buzzaccarini

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Certosa: di proprietà di privati del complesso, realizzato nel XV secolo, restano solo alcuni edifici e rovine.[3]
  • Chiesa parrocchiale di Sant'Antonio da Padova: sorge nella frazione Terraglione, realizzata nella prima parte del XX secolo in stile neoromanico dopo che l'abitato, già identificato con il toponimo Salgaro, era rimasto senza un edificio religioso per quasi sessant'anni. Dal 1939 sede parrocchiale, la chiesa fu completata nel 1947.[5]
  • Chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo, nella frazione Tavo.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: sito magicoveneto.it[6]

  • Villa Farini-Brezzo, nella frazione Tavo (XVII secolo)
  • Villa Marin-Zusto-Vendramin, sede dell'amministrazione comunale (XVI secolo)
  • Villa Mussato-Farini-Morosinotto, nella frazione Tavo, (XIV-XVIII secolo) Residenza rurale della famiglia del patriziano veneziano Mussato, fu luogo di nascita dell'umanista e politico Albertino Mussato (1261-1329).
  • Villa Nardi
  • Villa Trevisan-Pisani-Romanin, nella frazione Saletto (XVI secolo)
  • Villa Tron-Giacomelli-Asti, nella frazione Saletto (XVII secolo)

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Vigodarzere è situato in una vasta zona pianeggiante lambita dal fiume Brenta posta immediatamente a nord della città di Padova. Proprio a causa di questa posizione veniva considerato l'ultimo avamposto a protezione della sottostante città.

Vigodarzere, oltre che con Padova a sud, confina anche a nord con Campodarsego, Curtarolo e San Giorgio delle Pertiche, ad ovest con Limena e ad est con Cadoneghe, quasi tutti appartenenti all'hinterland padovano.

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Vigodarzere ha tre frazioni: Saletto, così chiamata perché dista sei miglia dal centro di Padova, i Tavo che dista 8 miglia, e Terraglione[8]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

La principale arteria stradale che attraversa il territorio comunale è la strada provinciale 46, che prende il nome, dall'intersezione con la strada regionale 307, di via Roma, vis Ca' Pisani e via Vittorio Veneto a Vigodarzere, proseguendo verso nord-ovest in località Saletto e successivamente nella frazione Tavo, attraversando il terriortrio del comune di Santa Maria di Non e raggiungendo infine Arsego, nel comune di San Giorgio delle Pertiche.

Ciclovie[modifica | modifica wikitesto]

Lungo gli argini del Brenta a Vigodarzere si può osservare un suggestivo panorama, passando vicino alla Certosa arrivando fino a Limena. Si può percorrere in bicicletta anche la riva destra del Muson dei Sassi partendo da Pontevigodarzere dove il fiume incontra il Brenta (località Castagnara) fino alla località Anconetta (Comune di San Giorgio delle Pertiche) dopo aver attraversato Terraglione e Campodarsego.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Vigodarzere è servito dall'omonima stazione ferroviaria posta sulla tratta comune delle ferrovie Padova-Bassano e Calalzo-Padova, gestite da Rete Ferroviaria Italiana (RFI). Classificata da RFI nella categoria "Bronze", offre un servizio di treni regionali svolti da Trenitalia.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è servito dalla linea urbana di Padova U19 gestita da Busitalia - Sita Nord che collega il capoluogo Padova con Vigodarzere fino alla località Saletto raggiungendo anche, solo in orario scolastico, la frazione Tavo.[9]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaco Inizio mandato Fine mandato Partito
Francesco Francini Pesenti 6 giugno 1993 12 maggio 2001 Centro-destra Lega Nord
Roberto Zanovello 13 maggio 2001 27 maggio 2006 Lista civica centro-destra
Franco Frazzarin 28 maggio 2006 15 maggio 2011 Lista civica centro-sinistra
Francesco Vezzaro 16 maggio 2011 5 giugno 2016 Lista civica centro-sinistra
Adolfo Zordan 6 giugno 2016 In carica Centro-destra Lega Nord

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Copia archiviata, su marisastoria.it. URL consultato il 13 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2016). Sito di Marisa Sottovia per il Comitato Spontaneo per la salvaguardia del territorio di Vigodarzere
  3. ^ Certosa di Vigodarzere, su magicoveneto.it. URL consultato il 13 aprile 2020.
  4. ^ Cenni Storici sulla Chiesa Parrocchiale di Vigodarzere, su parrocchiavigodarzere.org, 7 agosto 2013. URL consultato il 12 aprile 2020.
  5. ^ S. Antonio da Padova - Vigodarzere: Terraglione, su La Difesa del Popolo.it. URL consultato il 13 aprile 2020.
  6. ^ Vigodarzere, su magicoveneto.it. URL consultato il 13 aprile 2020.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Statuto Comunale - art 5 - comma 1 - vedere pdf in http://www.vigodarzerenet.it/wp-content/uploads/2017/03/STATUTO-vigente-24.03.2014.pdf Archiviato il 6 aprile 2018 in Internet Archive.
  9. ^ Mappa integrata dei trasporti urbani della città di Padova, su fsbusitalia.it. URL consultato il 13 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN159614425
Padova Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova