Anguillara Veneta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anguillara Veneta
comune
Anguillara Veneta – Stemma
Via Chiesa e sullo sfondo la Chiesa parrocchiale di Sant'Andrea.
Via Chiesa e sullo sfondo la Chiesa parrocchiale di Sant'Andrea.
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Padova-Stemma.png Padova
Sindaco Luigi Polo (centrosinistra) dall'8 giugno 2009
Territorio
Coordinate 45°09′00″N 11°53′00″E / 45.15°N 11.883333°E45.15; 11.883333 (Anguillara Veneta)Coordinate: 45°09′00″N 11°53′00″E / 45.15°N 11.883333°E45.15; 11.883333 (Anguillara Veneta)
Altitudine 6 m s.l.m.
Superficie 21,51 km²
Abitanti 4 594[1] (31.12.2011)
Densità 213,58 ab./km²
Frazioni Borgoforte

Località: Beolo, Taglio

Comuni confinanti Agna, Bagnoli di Sopra, Boara Pisani, Cavarzere (VE), Pozzonovo, Rovigo (RO), San Martino di Venezze (RO), Tribano
Altre informazioni
Cod. postale 35022
Prefisso 049
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 028004
Cod. catastale A296
Targa PD
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 466 GG[2]
Nome abitanti anguillaresi
Patrono sant'Andrea Apostolo
Giorno festivo 30 novembre
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Anguillara Veneta
Posizione del comune di Anguillara Veneta all'interno della provincia di Padova
Posizione del comune di Anguillara Veneta all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Anguillara Veneta è un comune di 4.679 abitanti della provincia di Padova.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Anguillara Veneta sorge su un territorio pianeggiante. È attraversata dal fiume Adige (che costituisce il confine meridionale del comune), dal canale Gorzone e da corsi d'acqua minori (vari scoli di bonifica). Il clima è continentale, caratterizzato da estati calde e afose e inverni freddi ma non particolarmente rigidi, con frequente formazione di nebbie. Le precipitazioni sono distribuite abbastanza uniformemente durante l'anno, d'estate sono possibili fenomeni piovosi di forte intensità accompagnati da grandine.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tracce di primi insediamenti umani risalgono all'età del bronzo. Le frequenti rotte dell'Adige segnarono profondamente il territorio di Anguillara, che per molti secoli rimase in prevalenza paludoso. Per la sua posizione di confine i Carraresi signori di Padova vi eressero un castello, e nel periodo medievale il paese fu teatro di diversi scontri militari con le potenze confinanti (Ferraresi in primis). Con la sconfitta dei Carraresi nel 1405 da parte della Repubblica di Venezia il territorio entrò a far parte politicamente della Serenissima, mentre la Veneranda Arca del Santo di Padova ottenne la proprietà economica dei terreni (e la mantenne fino al 1974). Nel XVI secolo iniziarono i lavori di bonifica (taglio dell'Argine vecchio del Gorzon in località Taglio, 1557), che furono completati solo tre secoli più tardi. La difficile situazione economica, dovuta all'economia prevalentemente agricola e allo scarso sviluppo industriale, incoraggiò nel secondo dopoguerra una massiccia emigrazione verso l'estero e le più ricche regioni del nord-ovest italiano.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

I dato sono tratti da Il Veneto paese per paese.[3]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Oratorio della Madonna Addolorata, detto del Capitello.
  • Chiesa parrocchiale di Sant'Andrea (inizio XX secolo). Venne edificata tra il 1900 ed il 1906 in sostituzione della precedente risalente al XVIII secolo, posta nei pressi dell'argine dell'Adige, demolita per motivi di pubblica utilità. Provenienti da quest'ultima sono i cinque altari che la adornano, tra i quali l'altare maggiore impreziosito dalle statue raffiguranti Sant'Andrea, patrono della cittadina e San Pietro opera dello scultore padovano Giovanni Bonazza.
  • Oratorio della Madonna Addolorata (1792), detto del Capitello. Posizionato sull'attuale Via Roma e caratterizzato dai due campaniletti, venne ampliato nel 1865 e reca al suo interno, sopra l'altare, una Pietà di scuola salisburghese risalente al XV secolo.
  • Oratorio di Sant'Antonio di Padova (XVII secolo), posizionato in prossimità della Villa della Veneranda Arca del Santo.

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

  • Barchessa Del Pizon, Girotto.
  • Barchessa San Gioacchino.
  • Palazzo Simon.
  • Villa della Veneranda Arca del Santo.
  • Villa detta "il Palazzon", ex magazzino idraulico.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]


Persone legate ad Anguillara Veneta[modifica | modifica sorgente]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Comune a vocazione prevalentemente agricola, dispone di un terreno fertile adatto a molti tipi di coltivazioni, soprattutto cereali (mais e grano), senza disdegnare colture orticole e tuberose (importantissima la patata americana o patata dolce). Modesta la presenza di insediamenti produttivi, quasi esclusivamente a carattere artigianale.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Personalità sportive legate ad Anguillara Veneta[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ISTAT data warehouse
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Il Veneto paese per paese, volume I, pag. 102.
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Luigi Capuzzo in Juworld.NET, http://www.juworld.net/default.asp. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  6. ^ Luigi Capuzzo in ArchivioRossoBlu.it - Cagliari Calcio, http://www.archiviorossoblu.it/index.php. URL consultato l'8 febbraio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]