Alessandro Bertante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro Bertante (Alessandria, 1969) è uno scrittore e critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Bertante è nato ad Alessandria nel 1969 e vive e lavora a Milano[1]. Esordisce nel 1999 con il romanzo Malavida, al quale hanno fatto seguito i saggi Re nudo e Contro il '68. Torna al romanzo nel 2008 con l'opera (vincitrice del Premio Letterario Chianti) Al diavul e l'anno successivo cura l'antologia di racconti Voi non ci sarete. Del 2011 è il romanzo Nina dei lupi con il quale vince il Premio Rieti e del 2012 il romanzo breve La magnifica orda. Le sue ultime fatiche sono Estate crudele (premio Margherita Hack 2013) e Gli ultimi ragazzi del secolo, finalista al Premio Campiello 2016[2]. Assieme ad Antonio Scurati è ideatore e curatore del festival Officina Italia Visioni[3].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda dell'autore, su giunti.it. URL consultato il 2 maggio 2017.
  2. ^ La notizia della nomination, su giunti.it. URL consultato il 2 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2016).
  3. ^ Annuncio della prima edizione, su illibraio.it. URL consultato il 2 maggio 2017.
  4. ^ Alcune rensioni, su ilsaggiatore.com. URL consultato il 2 maggio 2017.
  5. ^ Scheda dell'opera, su giunti.it. URL consultato il 2 maggio 2017.
  6. ^ Scheda del libro, su agenziax.it. URL consultato il 2 maggio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN60915743 · ISNI (EN0000 0000 3404 3464 · SBN IT\ICCU\TO0V\349558 · LCCN (ENn2003018071 · WorldCat Identities (ENn2003-018071