Antonio Calabrò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Calabrò nel 2015.

Antonio Calabrò (Patti, 22 aprile 1950) è un giornalista e saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Calabrò vive e lavora a Milano. Attualmente è Senior Advisor Cultura di Pirelli & C. e direttore della Fondazione Pirelli. È vicepresidente di Assolombarda (con deleghe per l’organizzazione, gli affari istituzionali e la legalità), di Museimpresa e del Centro per la cultura d’impresa. È inoltre consigliere d'amministrazione di Nomisma, dell'Orchestra Verdi, della Fondazione Teatro Parenti, del Touring Club e di alcune altre società e fondazioni. È stato consigliere delegato dell'HangarBicocca. Ha ricoperto l'incarico di direttore dell'agenzia di Stampa Apcom e di editorialista economico di La 7. È stato direttore editoriale del gruppo Il Sole 24 Ore e vice-direttore del quotidiano. Ha lavorato a La Repubblica, Il Mondo e L'Ora, ha collaborato con Paese Sera, Panorama e L'Europeo e ha diretto il settimanale Lettera Finanziaria e il mensile Ventiquattro. Insegna all'Università Bocconi (corso di "Storia del giornalismo") e all'Università Cattolica di Milano (master in Media Relation, insegnamento "Il contesto mediale"). Scrive di libri su Il Giorno, “Il Piccolo”, il “Giornale di Sicilia” e “La Nuova Sardegna” e di cultura d'impresa su "Huffington Post Italia".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Da via Stalingrado a Piazza Affari. La storia dell'Unipol, con Marcella Gabbiano, Venezia, Marsilio, 1988. ISBN 88-317-5085-2.
  • La morte ha fatto cento, Palermo, Edizioni della Battaglia, 1996.
  • Dissensi. Sulle orme di Bartleby, Napoli, L'ancora del Mediterraneo, 2002. ISBN 88-8325-087-7.
  • Intervista ai capitalisti, Milano, Rizzoli, 2005. ISBN 88-17-00578-9.
  • Orgoglio industriale. La scommessa italiana contro la crisi globale, con la collaborazione di Alessia Magistroni, Milano, Mondadori, 2009. ISBN 978-88-04-59049-1.
  • Cuore di cactus, Palermo, Sellerio, 2010. ISBN 88-389-2476-7.
  • Bandeirantes. Il Brasile alla conquista dell'economia mondiale, con Carlo Calabrò, Roma-Bari, Laterza, 2011. ISBN 978-88-420-9593-4.
  • Il riscatto. L'Italia e l'industria internazionale, con Nani Beccalli Falco, Milano, Università Bocconi, 2012. ISBN 978-88-8350-184-5.
  • La morale del tornio. Cultura d'impresa per lo sviluppo, Milano, EGEA, 2015. ISBN 978-88-8350-230-9.
  • I mille morti di Palermo. Uomini, denaro e vittime nella guerra di mafia che ha cambiato l'Italia, Milano, Mondadori, 2016. ISBN 978-88-04-65997-6.

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • Pietro Busetta, Guido Corso, Giovanni Pitruzzella, Vito Riggio, Piero Violante, L'alba della Sicilia, Palermo, Sellerio, 1996. ISBN 88-389-1302-1.
  • Un viaggio imperfetto. L'Italia e l'integrazione europea, Milano, Il Sole-24 ore, 1999. ISBN 88-7187-910-4.
  • La finanza virtuosa. Storia dell'oscar di bilancio 1952-2000, a cura di e con Luciana Del Giudice, Milano, Il Sole-24 ore, 2001. ISBN 88-8363-170-6.
  • Frontiere, Milano, Il Sole-24 ore, 2001. ISBN 88-8363-192-7.
  • Il capitale. Le nuove strade dello sviluppo sostenibile, Milano, Il Sole-24 ore, 2001. ISBN 88-8363-277-X.
  • Lo sguardo dell'altro. Per una governance della globalizzazione, a cura di e con Paolo Annunziato e Lucio Caracciolo, Bologna, Il mulino, 2001. ISBN 88-15-08452-5.
  • Guerra e politica. Ripensare l'economia e gli equilibri globali, Milano, Il Sole-24 ore, 2002. ISBN 88-8363-303-2.
  • Mercati. Libertà e regole per la democrazia economica, Milano, Il Sole-24 ore, 2002. ISBN 88-8363-392-X.
  • Governare la sicurezza. Le sfide globali e il nuovo ruolo dell'esercito, Milano, Il Sole-24 ore, 2002. ISBN 88-8363-428-4.
  • Agnelli, una storia italiana, con 4 CD, Roma-Milano, RAI-ERI-Rizzoli, 2004. ISBN 88-17-00000-0.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6901489 · ISNI (EN0000 0000 5223 1901 · SBN IT\ICCU\RAVV\017918 · LCCN (ENnb2003000908 · GND (DE1069928860