Kim Thúy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kim Thúy

Kim Thúy, nata Nguyễn An Tịnh (Saigon, 18 settembre 1968), è una scrittrice canadese d'origine vietnamita.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Saigon nel 1968, a dieci anni è fuggita con la famiglia dal suo paese d'origine durante l'apice del fenomeno Boat people[1] conseguente alla guerra tra Vietnam del Sud e Vietnam del Nord per arrivare nel Québec[2].

Cresciuta a Montréal, ha ottenuto due lauree: una in linguistica e traduzione e una in diritto[3].

Prima di approdare alla scrittura nel 2009 con il romanzo Riva, ha svolto numerosi mestieri quali l'interprete, l'avvocato, la restauratrice, la chef e la critica gastronomica[4].

Autrice di tre romanzi, un romanzo epistolare (A Toi) e un libro di ricette (''Le secret des Vietnamiennes), nelle sue opere (scritte tutte in lingua francese) affronta i temi della migrazione e dell'incontro-scontro tra culture differenti[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kim Thúy: «Fuggita dal Vietnam per essere voce di tutti i dimenticati», su avvenire.it. URL consultato il 25 marzo 2018.
  2. ^ Il mio Vietnam: intervista a Kim Thúy, su minimaetmoralia.it. URL consultato il 25 marzo 2018.
  3. ^ Cenni biografici, su festivaletteratura.it. URL consultato il 25 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2018).
  4. ^ Intervista di Caterina Morgantini, su mangialibri.com. URL consultato il 25 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Pagina dedicata alla scrittrice, su thecanadianencyclopedia.ca. URL consultato il 25 marzo 2018.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Miscellanea[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 : Prix du Grand public La Presse
  • 2010 : Grand Prix RTL-Lire per il romanzo Riva
  • 2010 : Prix du Gouverneur général per il romanzo Riva
  • 2011 : Grand prix littéraire Archambault per il romanzo Riva
  • 2011 : Premio Mondello per la Multiculturalità
  • 2017 : Premio internazionale NordSud

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN102867130 · ISNI (EN0000 0000 7780 4251 · LCCN (ENn2010026701 · GND (DE140341293 · BNF (FRcb16179944w (data) · NDL (ENJA001119650 · WorldCat Identities (ENn2010-026701