Lorenzo Tomasin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Tomasin nel 2015

Lorenzo Tomasin (Venezia, 26 luglio 1975) è un linguista e filologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato all'università di Pisa e diplomato alla Scuola Normale Superiore, insegna Linguistica italiana e Filologia romanza all’Università di Losanna. È socio corrispondente dell'Accademia della Crusca, dell'Istituto veneto di scienze, lettere ed arti e dell'Accademia dell'Arcadia. Come storico della lingua, attento ai fenomeni di area veneta e alle lingue romanze, ha curato, con Giuseppe Antonelli e Matteo Motolese la Storia dell'italiano scritto (Roma, Carocci, 2014-2021), Premio Cesare Pavese 2021. Come filologo ha all'attivo le edizioni critiche dei Testi padovani del trecento, con commento linguistico (Padova, Esedra, 2004) e del Libro de conservar sanitate (Bologna, Commissione per i testi di lingua, 2010). Scrive sul «Sole24ore» e sul «Corriere del Ticino». Nel 2021 ha vinto il Premio Mondello per la critica letteraria.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Classica e odierna: studi sulla lingua di Carducci, Firenze, Olschki, 2007
  • Scriver la vita: lingua e stile nell'autobiografia italiana del Settecento, Firenze, Franco Cesati, 2009
  • Storia linguistica di Venezia, Roma, Carocci, 2010
  • Italiano: storia di una parola, Roma, Carocci, 2011
  • L'impronta digitale: cultura umanistica e tecnologia, Roma, Carocci, 2017
  • Il caos e l'ordine: le lingue romanze nella storia della cultura europea, Torino, Einaudi, 2019
  • Europa romanza: sette storie linguistiche, Torino, Einaudi, 2021

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2723316 · ISNI (EN0000 0001 2275 7950 · SBN VEAV049524 · ORCID (EN0000-0001-6877-1686 · LCCN (ENno2002008918 · GND (DE134018486 · BNF (FRcb146160112 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2002008918