Ilaria Tuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ilaria Tuti (Gemona del Friuli, 26 aprile 1976) è una scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1976 a Gemona del Friuli[1], dove risiede[2], è laureata in Economia e Commercio[3].

Dopo aver lavorato come illustratrice[4], ha pubblicato racconti gialli e fantasy in riviste e antologie ottenendo il Premio Gran Giallo Città di Cattolica nel 2014[5].

Nel 2018 ha esordito nella narrativa gialla con il thriller Fiori sopra l'inferno[6] con protagonista la commissaria e profiler sessantenne Teresa Battaglia[7] che torna ad indagare anche nei seguiti, Ninfa dormiente, uscito l'anno successivo[8] e Luce della notte, pubblicato nel 2021[9].

Nel 2020 ha pubblicato Fiore di roccia[10], romanzo storico ambientato nella prima guerra mondiale con protagoniste le portatrici carniche[11].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Serie Teresa Battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • La maledizione e altri racconti dal Trofeo RiLL e dintorni di AA. VV., Roma, RiLL, 2014 ISBN 978-88-95186-47-4.
  • Delitti in giallo di AA. VV., Milano, Mondadori, 2015

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Massimo Mistero, Un delitto nei boschi, un commissario fuori dalle righe, una storia che racconta la vita attraverso la morte, su economiaitaliana.it, 5 marzo 2018. URL consultato l'11 giugno 2020.
  2. ^ Informazioni sull'autrice, su pordenonelegge.it. URL consultato l'11 giugno 2020.
  3. ^ Mauro Castelli, Un delitto nei boschi, un commissario fuori dalle righe, una storia che racconta la vita attraverso la morte, su economiaitaliana.it, 1º luglio 2019. URL consultato l'11 giugno 2020.
  4. ^ Scheda dell'autrice, su festivalcomunicazione.it. URL consultato l'11 giugno 2020.
  5. ^ Giuseppe Pastore, A Ilaria Tuti il Gran Giallo di Cattolica 2014, su thrillercafe.it, 2º luglio 2014. URL consultato l'11 giugno 2020.
  6. ^ Valentina Fassio, Il thriller di Ilaria Tuti, con la sua commissaria tra le Dolomiti, “ricorre” ad Asti d’Appello, su lastampa.it, 27 febbraio 2019. URL consultato l'11 giugno 2020.
  7. ^ Donato Carrisi, «Fiori sopra l’inferno» di Ilaria Tuti Nel libro un’eroina a cui si affeziona, su corriere.it, 3 gennaio 2018. URL consultato l'11 giugno 2020.
  8. ^ Ilaria Tuti, Seguendo il ritratto di una ninfa ho trovato una scia di delitti, su lastampa.it, 25 maggio 2019. URL consultato l'11 giugno 2020.
  9. ^ Francesca Cingoli, “Luce della Notte” di Ilaria Tuti: l’indagine struggente e commossa di Teresa Battaglia, su illibraio.it, 14 gennaio 2021. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  10. ^ Emanuele Coen, Ilaria Tuti: «Vi racconto le portatrici carniche, eroine dimenticate», su espresso.repubblica.it, 10 giugno 2020. URL consultato l'11 giugno 2020.
  11. ^ Ode alle donne di Carnia. Un romanzo racconta le Portatrici, su corriere.it, 5 giugno 2020. URL consultato l'11 giugno 2020.
  12. ^ Albo d'oro, su mystfest.com. URL consultato l'11 giugno 2020.
  13. ^ LA MALEDIZIONE e altri racconti...: la parola agli autori, su rill.it, gennaio 2015. URL consultato l'11 giugno 2020.
  14. ^ Premio Robot 2015/2016, finalisti, su fantascienza.com, 4 marzo 2016. URL consultato l'11 giugno 2020.
  15. ^ Premio Scerbanenco 2018: ecco i finalisti, su milanonera.com, 19 novembre 2018. URL consultato l'11 giugno 2020.
  16. ^ Premio Scerbanenco, ecco i finalisti, su corriere.it, 26 novembre 2019. URL consultato l'11 giugno 2020.
  17. ^ Ilaria Tuti e Walter Siti vincono il premio Cortina d’Ampezzo, su ilpiccolo.gelocal.it, 19 luglio 2020. URL consultato il 17 dicembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]