Portatrici carniche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portatrici carniche

Le portatrici carniche furono quelle donne che nel corso della Prima Guerra Mondiale operarono, lungo il fronte della Carnia, trasportando con le loro gerle rifornimenti e munizioni fino alle prime linee italiane, dove molto spesso combattevano i loro uomini nei reparti alpini.

Erano dotate di un apposito bracciale rosso con stampigliato il numero del reparto dal quale dipendevano e percorrevano anche più di 1000 metri di dislivello portando sulle spalle gerle di 30–40 kg. Ogni viaggio veniva loro pagato una lira e cinquanta centesimi, pari a 3,50 euro. La loro età variava dai 15 ai 60 anni.

Tre di loro rimasero ferite: Maria Muser Olivotto, Maria Silverio Matiz entrambe di Timau e Rosalia Primus da Cleulis. Una di loro, Maria Plozner Mentil, cadde colpita da un cecchino il 15 febbraio 1916.

Come alcuni cognomi suggeriscono non tutte le portatrici erano di etnia e cultura friulana, essendo alcune provenienti da paesi friulani di minoranza tedescofona (Sappada, Timau) e slava (Resia).

Portatrici: numero per comune[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

« Faccio un balzo a Timau, alle Alpi Carniche: là abbiamo ricordato le portatrici carniche. Erano lì quelle che sono rimaste, più che novantenni. Ho portato la Croce di Cavaliere a ciascuna. Mi tremava la mano nel momento in cui cercavo di sistemarla al petto di queste donne... »
(Oscar Luigi Scalfaro, Presidente della repubblica)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sandra Sartori, Lettere della Portatrice carnica Lucia Puntel
  • Garzotto Luigina, Mattioli Daniela, Le portatrici carniche, 1995, 98 pagine
  • Claudio Calandra, Bucce d'arancia sul fronte di nord-est, Falzea editore, 180 pagine
  • Enrico Meliadò, Roberto Rossini, Le donne nella grande guerra 1915-1918. Le portatrici carniche e venete, 2017, Sometti, 280 pagine, ISBN 978-88-7495-647-0

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]