Il Fiore (poemetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Fiore
DanteFresco.jpg
Dante Alighieri in un affresco di Andrea del Castagno
AutoreDante Alighieri
1ª ed. originaleXIII sec.
Generepoemetto
Sottogenerenarrativo didascalico
Lingua originaleitaliano
Protagonistiser Durante

Il Fiore è un poemetto o corona di 232 sonetti, anonimo, da alcuni critici attribuito a Dante Alighieri. Si tratta di una riscrittura compendiosa del Roman de la Rose.

Datazione e attribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il poemetto è contenuto esclusivamente in un manoscritto della biblioteca universitaria di Montpellier[1], ed è anepigrafo; il titolo, convenzionale, fu assegnato da Ferdinand Castets, il primo editore, nel 1881[2].

In assenza di una datazione precisa, la critica ha evinto, da alcuni riferimenti testuali, che Il Fiore risalga a un periodo compreso tra 1283 e 1287, in concomitanza col Detto d'Amore.

Parte dei critici danteschi, in accordo con quanto dimostrato da Gianfranco Contini, ritiene che l'opera vada attribuita al giovane Dante, il quale probabilmente soggiornò in Francia intorno al 1286-1287. Ai versi 9 del sonetto 82 e 14 del sonetto 202, l'io si appella Ser Durante, interpretato come allusione alla forma completa del nome del poeta, di cui Dante costituirebbe l'ipocoristico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ École de Médecine, H 438
  2. ^ Il Fiore: poème italien du XIII siècle en 232 sonnets: imité du Roman de la Rose, par Durante; texte inédit publié avec fac-simile, introduction et notes par Ferdinand Castets, Montpellier, Au Bureau des publications de la Société pour l'étude des langues romanes; Paris, Maisonneuve et C.ie, 1881

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]