Elena Radonicich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elena Radonicich

Elena Radonicich (Moncalieri, 5 febbraio 1985) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Moncalieri da padre italiano di origini slavo-tedesche e da madre italiana,[1] si diploma nel 2009 al Centro sperimentale di cinematografia di Roma.[2] Dal 2005 al 2011 recita a teatro e ricopre qualche ruolo in TV, per poi esordire al cinema con Tutti al mare di Matteo Cerami. Nel 2012 è protagonista di Workers - Pronti a tutto e poi di Tutto parla di te, in cui interpreta il ruolo di una giovane madre che affronta la maternità con difficoltà e che inizia un percorso di maturazione.[3] Nel 2013 recita in Adriano Olivetti - La forza di un sogno di Michele Soavi, e in 1992 di Giuseppe Gagliardi, mentre nel 2014 è nel cast di Italo.[4]

Nel 2015 prende parte al film Alaska di Claudio Cupellini ed è protagonista di Banat - Il viaggio.[5] Nel 2016 recita nella miniserie tv Luisa Spagnoli di Lodovico Gasparini. Nel 2017 è nel cast de La porta rossa di Carmine Elia, in cui interpreta la poliziotta Stella Mariani, e di 1993.[6] Nel 2018 interpreta Enrica "Puny" Rignon, prima moglie di Fabrizio De André, nel film Fabrizio De André - Principe libero. Partecipa poi al Festival di Cannes 2018 con il film In My Room, candidato al premio Un Certain Regard. Nel 2019 è nel cast del cortometraggio La strada vecchia, che si aggiudica il premio come miglior cortometraggio nel concorso "I Love GAI" alla 76ª Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia 2019[7].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È legata sentimentalmente all'attore Gaetano Bruno, con cui nel 2015 ha avuto una figlia, Anna.[8]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Web serie[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Sogno di una notte di mezza estate, regia di Barbara Braconi (2005)
  • Che vuoi farci, bisogna vivere! (Zio Vanja), regia di Eljana Popova (2008)
  • It's a lovely place (Molto rumore per nulla), regia di Eljana Popova (2008)
  • Una giornata particolare, regia di Pierluigi Cuomo (2008)
  • Cinque pezzi facili/Partitura incompiuta per pianola meccanica, regia di Eljana Popova (2009)
  • Il panico, regia di Manuela Cherubini (2009)
  • L'inappetenza, regia di Manuela Cherubini (2009)
  • Prenotazione... Andrea Bisseu, regia di Alessandro Carvaruso (2010)
  • Anestesia totale, regia di Stefania De Santis (2011)
  • Le nuove isole, regia di Stefano Cioffi (2019)
  • L'onore perduto di Katharina Blum, regia di Franco Però (2019)

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

  • Barilla, regia di Javier Blanco (2009)
  • Conto BancoPosta, regia di Luciano Podcaminsky (2017)

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

  • Donne che comprano fiori di Vanessa Montfort, letto da Elena Radonicich, Emons Audiolibri, 2019
  • Addio fantasmi di Nadia Terranova, letto da Elena Radonicich, Einaudi, 2019
  • La ragazza dai capelli strani di Wallace David Foster, letto da Llvv, Emons Audiolibri, 2019
  • Le parole sono importanti di Marco Balzano, letto da Llvv, Emons Audiolibri, 2021

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi è Elena Radonicich, su Chi è...?, 22 luglio 2018. URL consultato il 2 aprile 2021.
  2. ^ "Elena Radonicich, diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 2009, è la protagonista del film di Alina Marazzi "Tutto parla di te".", su Centro Sperimentale di Cinematografia, 28 novembre 2019. URL consultato il 2 aprile 2021.
  3. ^ Elena Radonicich, intervista all'attrice di "Tutto parla di te", su Panorama, 12 aprile 2013. URL consultato il 2 aprile 2021.
  4. ^ Elena Radonicich attends the preview of film "Adriano Olivetti. La..., su Getty Images. URL consultato il 2 aprile 2021.
  5. ^ Elio Germano presenta Alaska alla Festa del Cinema di Roma, su Tiscali Spettacoli. URL consultato il 2 aprile 2021.
  6. ^ La porta rossa 2: intervista alla coppia Elena Radonicich e Gaetano Bruno, su Style, 27 febbraio 2019. URL consultato il 2 aprile 2021.
  7. ^ "La strada vecchia" conquista Venezia: a Damiano Giacomelli il premio come miglior cortometraggio, su m.cronachemaceratesi.it.
  8. ^ La porta rossa 2: intervista alla coppia Elena Radonicich e Gaetano Bruno, su Style, 27 febbraio 2019. URL consultato il 2 aprile 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN21152820039600680450 · WorldCat Identities (ENlccn-no2019059044