Patrick McGrath

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Patrick McGrath

Patrick McGrath (Londra, 7 febbraio 1950) è uno scrittore inglese. Attualmente vive fra Londra e New York, con la moglie Maria Aitken.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

McGrath è nato a Londra e cresciuto vicino all'ospedale di Broadmoor dall'età di cinque anni[1] dove suo padre era sovrintendente medico.[2] Fu educato in un collegio gesuita a Windsor dall'età di tredici anni, prima di trasferirsi in un'altra scuola pubblica gesuita, il Stonyhurst College nel Lancashire, alla chiusura[1] della sua prima scuola. Nel 1967,[3] all'età di sedici anni, scappò dall'istituto a Londra.[1] Si è laureato al Birmingham College of Commerce con una laurea con lode in letteratura inglese e americana nel 1971,[3] assegnato all'esterno dall'Università di Londra, prima che suo padre gli trovasse un lavoro più tardi quell'anno a Penetang, nell'Ontario, lavorando nella parte superiore di Oakridge, nell'unità di sicurezza del Centro di salute mentale di Penetang.[3] Ha vissuto in varie parti del Nord America e ha trascorso diversi anni in un'isola remota nel Nord Pacifico, prima di stabilirsi definitivamente a New York nel 1981.[4] McGrath ha anche lavorato come insegnante di scrittura creativa per studenti universitari e laureati presso l'Università del Texas ad Austin nel semestre autunnale del 2006.[3] Ha anche insegnato corsi di artigianato per diversi anni nel programma MFA presso l'Hunter College di New York, e dal 2007 ha insegnato un programma MFA presso la New School di New York.[3] Il suo archivio è stato acquisito dall'Università di Stirling, in Scozia.[5]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte dei racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Acqua e sangue e altri racconti (Blood and Water and Other Tales, 1989), traduzione di Alberto Cristofori, Milano, Bompiani, 2003 [col titolo Sangue e acqua, Leonardo, Milano, 1991], ISBN 88-45-23475-4.
  • La città fantasma. Manhattan ieri e oggi (Ghost Town: Tales of Manhattan Then and Now, 2005), Milano, Bompiani, 2005, ISBN 8845234258
  • Racconti di follia (Writing Madness, 2017), traduzione di Alberto Cristofori e Andrea Silvestri, Introduzione di Joyce Carol Oates, Collana Oceani, Milano, La nave di Teseo, 2020, ISBN 978-88-346-0193-8.

Adattamenti dai suoi romanzi: film[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Suzie Mackenzie, Interview: Suzie Mackenzie meets Patrick McGrath, in The Guardian, 3 settembre 2005. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  2. ^ (En) Foreword to Penguin edition of Asylum publ 1996
  3. ^ a b c d e Oratofsky, Paul, Patrick McGrath Novels, su patrickmcgrathnovels.com. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) McGrath, Patrick, su ROGERS, COLERIDGE & WHITE. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  5. ^ October 2015 business meeting minutes - Rare Books in Scotland - National Library of Scotland, su nls.uk. URL consultato il 22 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN41894361 · ISNI (EN0000 0001 0891 3144 · SBN CFIV109934 · LCCN (ENn84174532 · GND (DE119252708 · BNE (ESXX1094193 (data) · BNF (FRcb12240497x (data) · J9U (ENHE987007312704505171 · NDL (ENJA00471383 · CONOR.SI (SL14404963 · WorldCat Identities (ENlccn-n84174532