Viola Graziosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Viola Graziosi (Roma, 24 settembre 1979[1]) è un'attrice e doppiatrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Roma e cresciuta in Tunisia, fin dai primi anni di vita manifesta la sua passione per il teatro seguendo il padre Paolo Graziosi da dietro le quinte. Il suo debutto sul palcoscenico è all'età di 16 anni in una commedia di Turgenev diretta da Piero Maccarinelli.

A 17 anni Carlo Cecchi la sceglie per interpretare Ofelia nell'Amleto di Shakespeare al Teatro Garibaldi (Palermo)[2]. Con Cecchi partecipa al progetto triennale Trilogia Shakespeariana che comprende anche Sogno di una notte di mezza estate e Misura per misura[3] al Teatro Garibaldi di Palermo e in tournée internazionale.

Finita la Trilogia si trasferisce a Parigi e viene ammessa al prestigioso Conservatoire national supérieur d'art dramatique[4], tra le più importanti Accademie di recitazione d'Europa, dove si diploma nel 2003. Uscita dall'Accademia fa parte del Jeune Théâtre National[5]. Perfettamente bilingue, viene scelta da Marcel Maréchal per interpretare la Regina nel Ruy Blas di Victor Hugo. A Parigi lavora tra gli altri con Alain Françon, Hélène Vincent, Catherine Hiegel. Torna in Italia richiamata da Cecchi per Sei personaggi in cerca d'autore di Pirandello e Tartufo di Molière. Qui è diretta da Giorgio Ferrara nel Processo a Tiberio a cura di Corrado Augias e Vladimiro Polchi, alla Basilica di Massenzio dove interpreta Giulia, al fianco di Ilaria Occhini e Ugo Pagliai. Consuelo Barilari la dirige ne La Duchessa di Amalfi di Webster. Franco Però la sceglie per interpretare Claudia, la protagonista di Honour[6] di Joanna Murray Smith, al fianco di Paola Pitagora e Roberto Alpi. È Elisa nello spettacolo Est Ovest[7] scritto e diretto da Cristina Comencini, con la grande Rossella Falk.

Fa la sua prima esperienza da regista dirigendo il padre e l'attore Graziano Piazza ne L'uomo in fallimento[8] di David Lescot, al Piccolo Eliseo di Roma, nell'ambito della rassegna Face à face. Sempre a cavallo tra classici e drammaturgia contemporanea è la protagonista di Sogno d'autunno[9] di Jon Fosse diretto da Alessandro Machìa, e di Intervista[10][11] tratto dall'omonimo film di Theo Van Gogh per la regia di Graziano Piazza, per il quale vince il Premio Adelaide Ristori 2013[12] come miglior attrice.

Nel 2014 è diretta da Gabriele Lavia ne I pilastri della società[13] di Henrik Ibsen al Teatro Argentina di Roma.

Debutta per la prima volta al Teatro Greco di Siracusa con Coefore-Eumenidi, con la regia di Daniele Salvo e l'anno successivo con Medea diretta da Paolo Magelli, presentata anche al Colosseo[14] di Roma.

È la protagonista di Aiace[15] di Ghiannis Ritsos per la regia di Graziano Piazza, che ne ribalta i ruoli mettendo la donna al centro della ricerca dell'eroicità perduta. Per la sua interpretazione riceve una segnalazione ai Premi Ubu 2015[16].

Federico Tiezzi la dirige nel Calderon[17] di Pier Paolo Pasolini al Teatro Argentina di Roma e al Teatro della Toscana. È Isabella in Misura x Misura[18] per la regia di Graziano Piazza al Teatro Antico di Segesta e al Teatro India di Roma. È Maria Stuarda nello spettacolo Maria Stuarda, un fatto di cronaca[19] tratto dal testo di Friedrich Schiller per la regia di Marco Lucchesi al festival Quartieri dell'arte a Vitorchiano.

Con il regista Renzo Martinelli interpreta la Madre nello spettacolo Tu es libre, di Francesca Garolla in prima assoluta al Teatro i di Milano, testo selezionato dalla Comédie-Française[20], ed è la protagonista di Penthy sur la bande, di Magali Mougel, una riscrittura della Pentesilea di Heinrich von Kleist in chiave contemporanea, monologo performance che si avvale di tecnologia olofonica. Entrambi i progetti hanno il sostegno di Fabulamundi.

Nel 2019 torna al Teatro Greco di Siracusa interpretando Elena di Troia ne Le Troiane con la regia di Muriel Mayette-Holtz. Il personaggio viene anche messo sotto accusa in un Agon, ovvero un processo simulato, che vede come Presidente della Giuria Livia Pomodoro, e viene assolto con riserva.[21]

Debutta in prima assoluta italiana al Napoli Teatro Festival con The Handmaid's Tale , con la regia di Graziano Piazza, monologo tratto dal Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood. Il progetto è nato a Radio3 l'8 marzo 2018, sotto forma di lettura scenica, in una serata in diretta da Via Asiago a cura di Laura Palmieri, grazie alla riduzione drammaturgica di Loredana Lipperini.

Nel bellissimo Festival La Notte dei Poeti a Pula debutta con Offelia Suite, mono opera di Arturo Annecchino tratta dal testo Offelia di Luca Cedrola, una riscrittura in chiave contemporanea delle peregrinazioni amorose del personaggio di Ofelia dalla sua uscita di scena alla caduta dal ramo, sempre con la regia di Piazza. Con questo spettacolo vince il premio Actress of Europe 2020[22].

Nel 2020 porta nuovamente in scena, questa volta al Teatro Antico di Segesta e in tournée, il personaggio di Elena di Troia in Elena tradita di Luca Cedrola[23] scritto per dare a questa figura così discussa la possibilità di dire le sue ragioni. In scena con lei l'attore e regista dello spettacolo Graziano Piazza interpreta Kairos, il Tempo che la induce a parlare. Lo spettacolo è prodotto dal Teatro della città di Catania con cui si instaura una proficua collaborazione[24].

Nell'estate 2021 sempre prodotta dal Teatro della città è Fedra nella versione di Seneca, con la regia di Manuel Giliberti e un cast d'eccezione.

Inaugura il Festival Le Dionisiache di Segesta con Orfeo ed Euridice, dal mito ai nostri giorni, tratto dal monologo teatrale Lei dunque capirà di Claudio Magris e dall'omonima opera di Gluck, insieme all'Orchestra Barocca Siciliana, con la regia di Graziano Piazza[25].

Sempre nell'estate 2021 riscuote un grande successo nella rassegna I Cantieri dell'Immaginario[26] nella suggestiva Scalinata di San Bernardino a L'Aquila con Clitemnestra, di Luciano Violante per la regia di Giuseppe Dipasquale, prodotto dal Teatro Stabile d'Abruzzo, tutt'ora in tournée nei migliori teatri italiani.[27] L'ex Presidente della camera affida alla sua sensibile interpretazione la Trilogia sulle donne del mito che comprende anche Medea e Circe, tre donne "negative" che scelgono di costruirsi il proprio destino.

Medea, scritta in occasione del trentennale della Strage di Capaci, sempre con la regia di Giuseppe Dipasquale, debutta alla Chiesa di San Domenico a Palermo il 10 marzo 2022, davanti alla tomba di Giovanni Falcone, alla presenza dei familiari dei giudici e della scorta.[28] Lo spettacolo in quella sede così suggestiva è ripreso da Rai 5 e il 23 maggio proprio nel giorno della ricorrenza della strage va in onda Speciale Medea - un canto per Falcone e Borsellino, regia televisiva di Marco Odetto, progetto editoriale di Felice Cappa, produttore esecutivo Serena Semprini, a cura di Giulia Morelli.[29] [30]

Il 19 luglio 2022 per celebrare la Strage di via d'Amelio verrà rappresentato nel bellissimo teatro di Morgantina, all'interno della rassegna Barbablù Fest, e sarà poi in tournée nei migliori teatri italiani. Il progetto della Trilogia sulle donne del mito, nasce da un'idea di Pietrangelo Buttafuoco.

Nella stagione 2021/22 per il Teatro Nazionale di Genova è la protagonista di In Situ di Nathalie Fillion per la regia della stessa autrice[31]. Lo spettacolo fa parte del progetto G8 per ricordare i fatti di Genova del 2001. Per il Teatro Biondo di Palermo è la protagonista insieme a Graziano Piazza di Fellini Dream[32], scritto e diretto da Emiliano Pellisari, con la compagnia No Gravity[33]. Per il CTB (Centro Teatrale Bresciano) è la protagonista di Agnello di Dio, di Daniele Mencarelli, per la regia di Piero Maccarinelli in tournée nella stagione 22/23[34].

Nel cinema esordisce con un ruolo da protagonista nel film Le parole di mio padre di Francesca Comencini, selezionato al Festival di Cannes nella sezione Un certain regard 2001. Interpreta alcuni cortometraggi tra i quali Trois Chambres[35] cortometraggio di Chloé Thomas e Ai confini dell'anima[36] di Alfonso Bergamo.

È una delle protagoniste di Report 51[37], thriller fantascientifico basato sulla tecnica e lo stile del found footage, girato in lingua inglese, sviluppato coprodotto e cosceneggiato dal regista Alessio Liguori e dal direttore della fotografia Giuliano Tomassacci, attualmente in distribuzione negli USA.

Nel 2014 è diretta da Pupi Avati nel film Un ragazzo d'oro. Nel 2017 è la protagonista femminile del film I nostri passi diversi[38], di Alberto Bennati, accanto ad Ivan Franek, e successivamente del filmThe Fragile Friend, di Salvatore Vitiello con il quale vince il premio miglior attrice non protagonista al San Benedetto International Film Fest (2020)[39].

Sul piccolo schermo debutta nel 2002 con la miniserie Francesco di Michele Soavi con Raul Bova (Taodue). Prende parte a varie fiction televisive tra le quali Distretto di polizia, Ho sposato uno sbirro, L'ombra del destino, L'Allieva 2 . È diretta da Alberto Negrin ne L'isola (spin-off di Gente di mare), da Marco Pontecorvo in Helena e Glory e Nero a metà (Cattleya), da Riccardo Donna nella nuova serie Nero Wolfe e La strada di casa entrambe prodotte dalla Casanova multimedia e in Un passo dal cielo 2 (Lux Vide). Giacomo Campiotti la dirige in Maria di Nazaret (Lux Vide) e Chiara Lubich (Casanova Multimedia), Alberto Ferrari la dirige in Distretto di polizia (Taodue) e I misteri di Laura (Casanova Multimedia).

Nel 2014 fa la sua prima esperienza di doppiaggio prestando la voce a Anna Mouglalis nel film di Mario Martone, Il giovane favoloso[40]. Seguiranno altre esperienze tra cui recentemente il personaggio di Manon nel film Le verità di Kore'eda Hirokazu presentato alla 76ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Dal 2016 inizia a dare voce a diversi audiolibri principalmente per Audible, ma anche Emons Audiolibri, Il Narratore, Feltrinelli, Mondadori[41]. È la voce, tra gli altri dei romanzi di Isabel Allende, Sibilla Aleramo, e della Serie di Sara di Maurizio De Giovanni. Con Audible e Corriere della sera da voce alla Divina Commedia nel podcast di Aldo Cazzullo Dante Italia[42]. Per Radio 3 da voce podcast di Fabio Martini Quirinale. Il carisma degli outsider,[43] in occasione delle nuove elezioni presidenziali. È stata definita da Donna Moderna "la voce più amata dagli italiani".[44]

Nel 2008 ha conseguito una laurea specialistica in Studi Teatrali all'Università della Sorbonne Nouvelle (Paris III), con una tesi sull'autore israeliano Hanoch Levin[45].

Dal 2020 è testimonial per "Enciclopedia delle donne" (www.enciclopediadelledonne.it)[46].

È giurata per Il Pod, Italian Podcast Award[47].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Le parole di mio padre, regia di Francesca Comencini (Biancafilm, 2000)
  • Une histoire de famille, regia di Olivier Prieur (Short, 2003)
  • 47 autobiographies, testi e regia di Jacques Rebotier (vidéo performance - 2003)
  • Trois chambres, regia di Chloé Thomas, GREC-France (Short, 2008)
  • Almeno tu nell'universo, regia di Andrea Biglione (Dania film, 2010)
  • Ai confini dell'anima, regia di Alfonso Bergamo (Look Inside, 2010)
  • Report 51, regia di Alessio Liguori (Indipendente, distribuzione Euroobscura US, 2013)
  • Un ragazzo d'oro, regia di Pupi Avati (Dueafilm, 2014)
  • Lucania in ballo, regia Ulderico Pesce, Bluecinema Tv, Bando Imaie (Short 2016)
  • Le immagini delle parole, regia Graziano Piazza, Bluecinema Tv, Bando Imaie (Short, 2016)
  • I nostri passi diversi, regia di Alberto Bennati (Bluecinema TV, 2017)
  • L'amico fragile (The fragile friend), regia di Salvatore Vitiello (SNCI, 2018)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Radio, documentari, podcast[modifica | modifica wikitesto]

  • Voices ou le retour d'Ulysse, regia di Christine Bernard-Sugy - France Culture (2003)
  • Rires dans la nuit, regia di Christine Bernard-Sugy - France Culture (2003)
  • e roman, regia di Alain Françon e Blandine Masson - France Culture (2003)
  • Agence Internationale du bonheur, regia di Christine Bernard-Sugy - France Culture (2006)
  • La musique dans la Venise baroque, regia di Périne Mengui- France Culture (2006)
  • La vita di Teresa di Lisieux, regia di Olivier Cohen - Carmelo di Lisieux (2008)
  • I Diari della Costituzione, a cura di Nicola Maranesi e Laura Palmieri - Rado3 (2018)
  • I Diari del '68, a cura di Nicola Maranesi e Laura Palmieri - Radio3 (2018)
  • I Diari di Guerra, a cura di Nicola Maranesi e Laura Palmieri - Radio3 (2018)
  • The Handmaid's Tale, a cura di Loredana Lipperini e Laura Palmieri (2018)
  • Uomini e profeti, a cura di Paola Tagliolini - Radio3 (2019)
  • I Testamenti, a cura di Loredana Lipperini e Laura Palmieri (Rai Radio 3, 2020)
  • Lady Killer, a cura di Giuseppe Paternò Raddusa (Audible Original, 2020)
  • Uomini e profeti, a cura di Paola Tagliolini e Benedetta Caldarulo (Rai Radio 3, 2021)
  • Dante Italia, serie podcast con Aldo Cazzullo (Audible e Corriere della Sera, 2021)
  • Amanti - 10 storie, 10 regole, podcast di Yari Selvetella (Storytel, 2021)
  • Quirinale. Il carisma degli Outsider - podcast scritto da Fabio Martini, realizzato da Federica Barozzi, Giulia Nucci e Marcello Anselmo (Rai Radio 3, 2022)
  • XX Discorsi, podcast di Carlo Greppi e Flavia Trupia (Audible, 2022)

Spot[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Adelaide Ristori come miglior attrice del Mittelfest (2013)
  • Certificato di Eccellenza Audible Studios (2019, 2020, 2021)
  • Premio Actress of Europe come miglior attrice (2020)
  • Premio come miglior attrice non protagonista al San Benedetto Film Fest (2020)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teatro.it - Viola Graziosi, su teatro.it. URL consultato il 7 agosto 2018.
  2. ^ [1] recensione di Franco Quadri "L'amleto secondo Cecchi" La Repubblica del 9/09/99
  3. ^ [2] "Anche Shakespeare diventa telenovela", recensione di Franco Quadri a "Misura per Misura"
  4. ^ Copia archiviata, su cnsad.fr. URL consultato il 15 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2008).| Conservatoire National Supérieur d'Art Dramatique - promozione 2003
  5. ^ [3] il Jeune Théatre National facilità l'ingresso nel mondo professionale degli artisti diplomati al Conservatoire (CNSAD) e alla scuola di Strasburgo (TNS)
  6. ^ Copia archiviata, su delteatro.it. URL consultato il 3 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2010). recensione di Andrea Porcheddu dello spettacolo Honour su delteatro.it
  7. ^ [4] Archiviato il 30 dicembre 2014 in Internet Archive. presentazione di "Est Ovest" di Cristina Comencini"
  8. ^ FACE à FACE, Parole di Francia per Scene d’Italia - Un uomo in fallimento, su Piccolo Eliseo Patroni Griffi, 1º marzo 2010. URL consultato il 5 ottobre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  9. ^ Copia archiviata, su zerkaloteatro.blogspot.com. URL consultato il 3 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2015). lo spettacolo "Sogno d'autunno" di Jon Fosse prodotto dalla Zerkaloteatro
  10. ^ [5] lo spettacolo "intervista" tratto dal film di Theo Van Gogh e prodotto da Neraonda (foto, trailer e comunicato stampa)
  11. ^ “Intervista” al Teatro Vascello: la sceneggiatura di Theodor Holfman a cavallo su una scenografia curata e due interpretazioni grandiose, su livecity.it, 30 marzo 2011. URL consultato il 5 ottobre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013). bella recensione di "Intervista" su "livecity.it"
  12. ^ Premio Adelaide Ristori all'attrice Viola Graziosi Archiviato il 26 febbraio 2015 in Internet Archive.
  13. ^ I Pilastri della società di Henrik Ibsen, regia di Gabriele Lavia
  14. ^ La Medea di Seneca arriva al Colosseo
  15. ^ Aiace al FontanonEstate 2015
  16. ^ Segnalazione Ubu 2015 per l'Aiace di Ritsos
  17. ^ Calderon di Pasolini, regia di Federico Tiezzi
  18. ^ Misura x Misura, di William Shakespeare, regia di Graziano Piazza
  19. ^ Maria Stuarda al Festival Quartieri dell'Arte di Viterbo
  20. ^ https://www.theatre-contemporain.net/textes/Tu-es-libre-Francesca-Garolla/
  21. ^ Repubblica_La giuria popolare assolve Elena di Troia
  22. ^ Viola Graziosi vince il premio Actress of Europe 2020
  23. ^ [https://www.tempostretto.it/news/viola-graziosi-e-graziano-piazzaun-racconto-senza-filtri.html
  24. ^ Elena tradita: nuova produzione del Teatro della città
  25. ^ Parco Archeologico di Segesta - Sito Istituzionale - Beni Culturali - Viola Graziosi per il debutto delle "Dionisiache" | Facebook | By Parco Archeologico di Segesta - Sito Istituzionale - Beni Culturali | "...E così mi ami ancora di più": l'attrice Viola Graziosi ieri sera protagonista di "Orfeo ed Euridice", lo spettacolo d'apertura del festival delle.... URL consultato il 23 giugno 2022.
  26. ^ Teatro musica danza laboratori Cantieri dell'Immaginario L'Aquila 2021, su I Cantieri dell'Immaginario 2021 L'Aquila. URL consultato il 23 giugno 2022.
  27. ^ I Cantieri dell'Immaginario, Viola diventa 'Clitemnestra' - Abruzzo, su Agenzia ANSA, 12 luglio 2021. URL consultato il 23 giugno 2022.
  28. ^ Luciano Violante: "La mia Medea è la Sicilia che combatte la mafia", su la Repubblica, 9 marzo 2022. URL consultato il 23 giugno 2022.
  29. ^ Speciale Medea - Un canto per Falcone e Borsellino, su RaiPlay. URL consultato il 23 giugno 2022.
  30. ^ Ecco cosa vi racconta la Medea di Violante, su Buttanissima Sicilia, 10 marzo 2022. URL consultato il 23 giugno 2022.
  31. ^ In situ, su Teatro Nazionale Genova. URL consultato il 23 giugno 2022.
  32. ^ Fellini dream, su Teatro Biondo Palermo. URL consultato il 23 giugno 2022.
  33. ^ NoGravity Theatre | by Emiliano Pellisari | Roma, Italy, su NoGravity Theatre. URL consultato il 23 giugno 2022.
  34. ^ Spettacolo | Centro Teatrale Bresciano Official Site, su www.centroteatralebresciano.it. URL consultato il 23 giugno 2022.
  35. ^ (FR) Chloé Thomas, Trois chambres, su www.le-court.com, 2009. URL consultato il 5 ottobre 2020 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2013).
  36. ^ [6] "Ai confini dell'anima" cortometraggio di Alfonso Bergamo prodotto dalla Look Inside
  37. ^ [7] Archiviato il 28 luglio 2011 in Internet Archive. "Report 51" official website
  38. ^ I nostri passi diversi di Alberto Bennati
  39. ^ Viola Graziosi premiata al San Benedetto Film Fest
  40. ^ Il Giovane Favoloso di Mario Martone
  41. ^ Ascolta gli audiolibri letti da Viola Graziosi su Audible.it
  42. ^ Silvia Morosi, Viola Graziosi: «Io, voce di Dante nel podcast di Aldo Cazzullo sulla Divina Commedia. Vi porto in cammino con lui», su Corriere della Sera, 22 luglio 2021. URL consultato il 23 giugno 2022.
  43. ^ Quirinale. Il carisma degli outsider | RaiPlay Sound, su RaiPlaySound. URL consultato il 23 giugno 2022.
  44. ^ francescadesanctis, Viola Graziosi, la voce più amata dagli italiani, su Colpo di Scena, 4 giugno 2020. URL consultato il 23 giugno 2022.
  45. ^ [8] tesi di laurea sull'autore israeliano Hanock Levin:"Hanock Levin ou le drame de l'existence" (2008)
  46. ^ enciclopedia delle donne, su enciclopediadelledonne.it. URL consultato il 23 giugno 2022.
  47. ^ Giuria | ilpod, su ilpod 2.0. URL consultato il 23 giugno 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN209071774 · ISNI (EN0000 0003 5893 7819 · WorldCat Identities (ENviaf-209071774