Nero a metà (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'album in studio di Pino Daniele, vedi Nero a metà.
Nero a metà
NeroAmetà.jpg
Titolo originaleNero a metà
PaeseItalia
Anno2018 – in produzione
Formatoserie TV
Generepoliziesco, drammatico
Stagioni1
Episodi12
Durata50 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreGiampaolo Simi, Vittorino Testa
RegiaMarco Pontecorvo
SoggettoFrancesco Amato, Giampaolo Simi, Vittorino Testa
Interpreti e personaggi
FotografiaVincenzo Carpineta
MontaggioMarco Garavaglia
MusicheDe Luca & Forti
ScenografiaMassimiliano Nocente
CostumiDaniela Ciancio
ProduttoreRiccardo Tozzi
Casa di produzioneRai Fiction, Cattleya
Prima visione
Dal19 novembre 2018
Alin corso
Rete televisivaRai 1

Nero a metà è una serie televisiva italiana diretta da Marco Pontecorvo e trasmessa dal 19 novembre 2018 in prima serata su Rai 1.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ispettore Carlo Guerrieri del commissariato del Rione Monti nelle sue indagini è affiancato dal ventottenne Malik Soprani, un vice ispettore nero appena diplomato all'accademia, e dalla figlia Alba, preparato medico legale dell’Istituto di Medicina legale guidato dalla sua mentore Giovanna Di Castro. Malik è originario della Costa d'Avorio, è stato adottato da Alice e così è cresciuto e ha studiato in Italia divenendo cittadino italiano. La sua presenza porterà scompiglio all'interno del commissariato e per lui Alba proverà forti sentimenti, nonostante sia fidanzata con Riccardo con il quale è appena andata a convivere. Carlo viene dalla strada, non ha fatto una grande carriera, è testardo e ribelle ma molto protettivo con la figlia che ha cresciuto da solo (è rimasto vedovo di Clara quando Alba aveva un anno e da anni è amante dell'edicolante Cristina) mentre il giovane collega è ambizioso e brillante e i due dovranno per forza di cose andare d'accordo. La squadra è completata da: Mario Muzo, sovrintendente capo originario di Napoli e molto amico di Carlo; Cinzia Repola, sovrintendente che essendo incinta è relegata a ruoli di ufficio; Marco Cantabella, giovane agente scelto molto disponibile e compagno di accademia di Malik; e Micaela Carta, affascinante dirigente della Squadra Mobile che ha preso il posto di Santagata.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 12 2018

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Guerrieri, interpretato da Claudio Amendola.
    Ispettore ben voluto dalla sua squadra, ha dovuto crescere da solo la figlia Alba in seguito all'abbandono della moglie Clara. È un uomo deciso e introverso incline a piegare le regole, ragion per cui ha spesso dei contrasti con i suoi superiori. È dotato di una spiccata sensibilità che gli permette di capire al volo le persone. Verrà incriminato per la morte di Bosca, spacciatore con cui la moglie lo tradiva, ma grazie agli sforzi congiunti di Malik, Muzo, Marco e Cinzia verrà scagionato in quanto ad assassinare Bosca era stata proprio la moglie Clara.
  • Malik Soprani, interpretato da Miguel Gobbo Diaz.
    Vice ispettore originario della Costa d'Avorio, è rimasto orfano infatti la sua famiglia è morta nel naufragio del barcone che li portava in Italia. Spigliato, intelligente e inappuntabile, lavora sempre con professionalità e distacco, crede solo nei fatti e nella razionalità, ragion per cui dà spesso l'impressione di essere poco sensibile. Riscuote molto successo con le donne, ma alla fine si innamorerà di Alba.
  • Mario Muzo, interpretato da Fortunato Cerlino.
    Sovrintendente capo, è il classico burbero dal carattere difficile, lui e Malik spesso hanno dei contrasti, sebbene riconosca le buone capacità del suo giovane collega. Soffre di attacchi di panico, argomento di cui non parla molto volentieri. Carlo è praticamente il suo unico amico, tra l'altro Carlo si fida ciecamente di lui. È sposato con Olga, affascinante collega molto più giovane di lui, con cui ha un matrimonio di alti e bassi.
  • Alba Guerrieri, interpretata da Rosa Diletta Rossi.
    È la figlia di Carlo, lavora all'Istituto di Medicina legale, è una ragazza intelligente e passionale. Fin dal suo primo incontro con Malik, i due si innamoreranno perdutamente l'uno dell'altra, tanto che la ragazza lascerà il suo fidanzato Riccardo per lui. Alba e Carlo sono molto legati, suo padre infatti farebbe di tutto pur di proteggerla.
  • Marco Cantabella, interpretato da Alessandro Sperduti.
    Agente scelto e vecchio amico di Malik, i due si conoscono dai tempi dell'accademia. È un ragazzo gentile ma un po' insicuro. Nonostante sia fidanzato ha occhi solo per Cinzia, con la quale inizia una relazione, dopo aver lasciato la sua ragazza.
  • Cinzia Repola, interpretata da Margherita Vicario.
    Sovrintendente che è rimasta incita dopo aver avuto una relazione con un suo collega, Matteo. Quest'ultimo non ha voluto assumersi le sue responsabilità di padre. È una ragazza, comprensiva, dolce e gentile. Lei e Cantabella si innamoreranno, infine darà alla luce una bambina.
  • Alice Soprani, interpretata da Sandra Ceccarelli.
    È la madre adottiva di Malik, gestisce un centro per ragazzi immigrati. Lei e suo figlio si vogliono molto bene, Malik è solito confidarsi con lei nei momenti difficili vedendola come una guida morale.
  • Cristina, interpretata da Alessia Barela.
    Edicolante e amante di Claudio, reduce da un matrimonio difficile. Dopo una relazione clandestina, lei e Carlo diventeranno una coppia a tutti gli effetti, inoltre lascerà il marito Franco.
  • Micaela Carta, interpretata da Antonia Liskova.
    La dottoressa Micaela Carta è la nuova dirigente della Squadra Mobile, prendendo il posto di Santagata che è andato in pensione. Non guarda in faccia nessuno ed è pronta a tutto pur di ottenere ciò che vuole. Lei e Malik erano amanti, sebbene Soprani in seguito perderà ogni interesse per lei dopo essersi innamorato di Alba, infatti Carta tradisce alle volte una certa invidia nei confronti della ragazza.
  • Giovanna Di Castro, interpretata da Angela Finocchiaro.
    Medico legale e mentore di Alba, è una donna brillante ma piuttosto stravagante, dice tutto quello che le passa per la testa. Sotto molti aspetti lei rappresenta una sorta di confidente per Alba.
  • Elia Santagata, interpretato da Roberto Citran.
    Ex dirigente della Squadra Mobile ormai in pensione e vecchio amico di Carlo. Verrà arrestato, colpevole di essere stato complice di Bosca e Clara, infatti Santagata quando era un umile ufficiale di polizia rubava droga dai deposito giudiziari e la forniva a Bosca, e in cambio lui gli dava i nomi di altri spacciatori e di funzionari corrotti, permettendo a Santagata di fare carriera. Sarà lui a rivelare a Carlo che era stata Clara a uccidere Bosca e che è ancora viva.

Luoghi delle riprese[modifica | modifica wikitesto]

La serie è ambientata ed è stata girata interamente a Roma, tra il Rione Monti (sede del Commissariato), il Rione Esquilino, i club affacciati sul Tevere, il centro storico e vari quartieri periferici abitati anche da numerose comunità di immigrati.[1]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è co-prodotta da Rai Fiction e Cattleya, in collaborazione con Netflix.[1]Visti gli ottimi ascolti, è stata confermata la produzione di una seconda stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nero a Metà: Claudio Amendola è il nuovo poliziotto buono di Rai 1, alle prese con immigrazione e pregiudizi (i suoi), su davidemaggio.it, 19 novembre 2018. URL consultato il 19 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione