Elizabeth Jane Howard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elizabeth Jane Howard (Londra, 26 marzo 1923Bungay, 2 gennaio 2014[1]) è stata una scrittrice britannica.

Dopo aver avuto esperienze come modella e attrice, nel 1951 vinse il John Llewellyn Rhys Memorial Prize grazie al suo primo romanzo, The Beautiful Visit (1950).

I suoi romanzi di maggior successo sono i cinque volumi della cosiddetta «Cazalet Chronicle», una saga familiare che racconta i cambiamenti nella vita inglese durante gli anni di guerra, specialmente per le donne: Gli anni della leggerezza (The Light Years, 1988), Il tempo dell'attesa (Marking Time, 1991), Confusione (Confusion, 1993), Allontanarsi (Casting Off, 1995) e Tutto cambia (All Change, 2013), pubblicati da Fazi Editore [2].

Dal 1965 al 1983 è stata sposata con lo scrittore Kingsley Amis, suo terzo marito.

Nel 2002 ha pubblicato l'autobiografia Slipstream.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • The Beautiful Visit, 1950
  • We Are for the Dark: Six Ghost Stories, 1951 (con 3 racconti scritti da Robert Aickman)
  • Il lungo sguardo (The Long View, 1956), traduzione di Manuela Francescon, Collana Le strade, Roma, Fazi, 2014 [col titolo Vite a rovescio, trad. Maria Gallone, Rizzoli, 1957], ISBN 978-88-762-5388-1.
  • The Sea Change, 1959
  • After Julius, 1965
  • Something in Disguise,1969
  • Odd Girl Out, 1972
  • Mr. Wrong, 1975
  • Getting It Right, 1982
  • Falling, 1999
  • Slipstream, 2002
  • Three Miles Up and Other Strange Stories, 2003
  • Love All, 2008

La saga dei Cazalet (The Cazalet Chronicle)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71392362 · LCCN: (ENn50029036 · ISNI: (EN0000 0001 0913 4708 · GND: (DE115575901 · BNF: (FRcb14066999s (data)