Luis Landero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luis Landero nel 2017

Luis Landero (Alburquerque, 25 marzo 1948) è uno scrittore spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luis Landero è nato il 25 marzo 1948 a Alburquerque, nella comunità autonoma dell'Estremadura, da una famiglia contadina emigrata a Madrid sul finire degli anni cinquanta[1].

Ha trascorso la sua adolescenza a Madrid dove ha svolto diversi mestieri e compiuto gli studi di Filologia Romanza all'Università Complutense[2].

Giornalista per il quotidiano El País, ha esordito nella narrativa nel 1989 con il romanzo Giochi tardivi ottenendo numerosi riconoscimenti letterari[3].

Autore di altri sette romanzi oltre a saggi e memoir, ha insegnato all'Accademia d'arte drammatica e all'Università Complutense di Madrid ed è stato professore invitato all'Università Yale[4].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Giochi tardivi (Juegos de la edad tardía, 1989), Milano, Feltrinelli, 1991 traduzione di Gianni Guadalupi ISBN 88-07-01424-6.
  • Caballeros de fortuna (1994)
  • El mágico aprendiz (1998)
  • El guitarrista (2002)
  • Hoy, Júpiter (2007)
  • Retrato de un hombre inmaduro (2009)
  • Absolución (2012)
  • La vita negoziabile (La vida negociable, 2017), Milano, Mondadori, 2018 traduzione di Sara Cavarero ISBN 978-88-04-68769-6.
  • Lluvia fina (2019)
  • El huerto de Emerson (2021)
  • Una historia ridícula (2022)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Entre líneas: el cuento o la vida (2000)
  • Ésta es mi tierra (2000)
  • ¿Cómo le corto el pelo, caballero? (2004)

Memoir[modifica | modifica wikitesto]

  • El balcón en invierno (2014)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio de la Crítica de narrativa castellana: 1989 vincitore con Giochi tardivi
  • Premio Nacional de Narrativa: 1990 vincitore con Giochi tardivi
  • Premio Mediterraneo per stranieri: 1992 vincitore con Giochi tardivi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Biografia, bibliografia e premi, su escritores.org. URL consultato il 14 giugno 2018.
  2. ^ (ES) Luis Landero. Biografía, su cervantes.es. URL consultato il 14 giugno 2018.
  3. ^ (ES) Biografía de Luis Landero, su lecturalia.com. URL consultato il 14 giugno 2018.
  4. ^ (EN) Cenni biografici, su newspanishbooks.com. URL consultato il 14 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66513330 · ISNI (EN0000 0003 7394 2149 · LCCN (ENno91004210 · GND (DE113184735 · BNE (ESXX955049 (data) · BNF (FRcb12196867d (data) · NDL (ENJA00470073 · WorldCat Identities (ENlccn-no91004210