Zanichelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zanichelli Editore
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariasocietà per azioni
Fondazione10 novembre 1859 a Modena
Fondata daNicola Zanichelli
Sede principaleBologna
Persone chiave
SettoreEditoria
ProdottiDizionari
Fatturato 139.600.000 (2016)
Utile netto 10.273.000 (2016)
Slogan«Laboravi fidenter»
Sito web
Facciata della sede centrale di Casa Zanichelli, costruita negli anni trenta, sita in via Irnerio a Bologna

La Zanichelli Editore è una casa editrice italiana.

Pubblica principalmente libri di testo, canzoni e poesie, opere di consultazione e, in misura minore, libri di saggistica e divulgazione scientifica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata a Modena nel 1859 da Nicola Zanichelli. Dal 1866 risiede a Bologna. |Fu la prima a tradurre in italiano Sull'origine delle specie per selezione naturale di Charles Darwin (1864) e Sulla teoria speciale e generale della relatività di Albert Einstein (1921)[1].

La Zanichelli ha rivolto la sua attenzione anche verso la scuola, integrando, a partire dagli anni 2010, la produzione libraria cartacea con strumenti digitali multimediali.

Struttura societaria[modifica | modifica wikitesto]

La casa editrice si è costituita in società anonima nel 1906, con un azionariato diffuso. Gli effetti della grande crisi provocarono una situazione economica assai critica, risolta con l'acquisizione (in parte pilotata da Mussolini) da parte del finanziere torinese Isaia Levi, senatore del Regno e cognato del matematico - ed autore della Casa - Federigo Enriques.

Levi pose alla guida dell'azienda Ezio della Monica e, nel 1946, trasferì le proprie azioni al nipote Giovanni Enriques e alle sue sorelle; Giovanni Enriques assunse la Presidenza della società nel 1948, acquistò le azioni delle sorelle e diresse la società dal 1962: da allora la gestione è stata proseguita da membri della famiglia Enriques.

Nel 1982 si avvia la collaborazione con la casa editrice ferrarese Italo Bovolenta Editore, che pubblica i testi di chimica di Mario Rippa.

Nel 1987 viene acquisita la Casa Editrice Ambrosiana di Milano. Nel 1989 prende il controllo della casa editrice Loescher di Torino che nel 2013 rileva il catalogo della casa editrice D'Anna. All'inizio del 2016 è acquisita la casa editrice Atlas di Bergamo.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Vocabolario della lingua italiana di Nicola Zingarelli (lo "Zingarelli")[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Nicola Zingarelli § Il Vocabolario della lingua italiana.

Dal 1941 Zanichelli pubblica il Vocabolario della lingua Italiana di Nicola Zingarelli che, uscito incompleto a fascicoli nel 1917 e completo in volume nel 1922, era fino ad allora stato pubblicato da Bietti.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Annualizzati sono anche il dizionario di inglese di Giuseppe Ragazzini, l'Atlante e il Nuovo Atlante Storico. L'attività di pubblicazione di operre di consultazione, in collaborazione con editori stranieri, ha ottenuto il Premio speciale per la traduzione del Ministero per i beni e le attività culturali per il “programma culturale che ha i suoi capisaldi nella lessicografia”.[senza fonte]

Nel campo delle opere giuridiche, dal 1946 Zanichelli pubblica il Commentario del Codice Civile, il Commentario della legge Fallimentare e il Commentario della Costituzione, numerose opere professionali e per l'università e i codici (Codice civile e leggi collegate a cura di Giorgio De Nova, Codice di procedura civile e leggi collegate a cura di Corrado Ferri).

Il catalogo di varia, contiene, fra l'altro, testi di architettura, scienze naturali, alpinismo, giardinaggio, fotografia, grafica, nautica, sport. Tra questi il Dizionario dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini.

Marchi editoriali[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che con il proprio marchio, Zanichelli pubblica con i marchi:

  • Casa Editrice Ambrosiana (CEA)
  • Clitt
  • Bovolenta
  • Esac
  • Cremonese

Inoltre pubblica libri in coedizione con la casa editrice milanese Franco Lucisano Editore.

Gruppo editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo comprende altri editori attivi nel campo dell'editoria scolastica e giuridica:

  • Italo Bovolenta Editore S.p.A. - maggioranza
  • Laboravi Fidenter S.r.l. (società finanziaria del gruppo)
  • Loescher
  • D'Anna
  • Atlas
  • Casa Editrice Ambrosiana (CEA)
  • CLITT
  • Franco Lucisano Editore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cristina Taglietti, Risvolti di copertina. Viaggio in 14 case editrici italiane, Editore Laterza, 2019, p. 59, ISBN 978-88-581-2928-9.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0668 7550 · LCCN (ENn81108970 · WorldCat Identities (ENn81-108970