Caronno Pertusella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caronno Pertusella
comune
Caronno Pertusella – Stemma Caronno Pertusella – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Varese-Stemma.png Varese
Amministrazione
SindacoMarco Giudici (PD) dal 20/06/2016
Territorio
Coordinate45°36′N 9°03′E / 45.6°N 9.05°E45.6; 9.05 (Caronno Pertusella)Coordinate: 45°36′N 9°03′E / 45.6°N 9.05°E45.6; 9.05 (Caronno Pertusella)
Altitudine194 m s.l.m.
Superficie8,4 km²
Abitanti17 747[1] (31-5-2017)
Densità2 112,74 ab./km²
FrazioniBariola, Cassina Pertusella
Comuni confinantiCesate (MI), Garbagnate Milanese (MI), Lainate (MI), Origgio, Saronno, Solaro (MI)
Altre informazioni
Cod. postale21042
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT012034
Cod. catastaleB805
TargaVA
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantiCaronnesi, Perseghini e Bariolesi
Patronosanta Margherita, sant'Alessandro, san Giuseppe falegname.
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Caronno Pertusella
Caronno Pertusella
Caronno Pertusella – Mappa
Posizione del comune di Caronno Pertusella nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Caronno Pertusella (distintamente Carònn[2], AFI: [kaˈrɔ̃ː], e Pertusella[3][4], AFI: [pertyˈzɛla], in dialetto locale[5]) è un comune italiano di 17.747 abitanti della provincia di Varese in Lombardia. Fa parte dell'area metropolitana milanese, un tempo denominato Caronno (fino al 1863[6]) e poi Caronno Milanese (fino al 1940)[7]. Fino al 1869 il borgo di Cassina Pertusella costituiva un comune a sé stante. Con l'istituzione della provincia di Varese è stato annesso a questa, da quella di Milano, pur mantenendo il nome originario ancora per alcuni anni. Oltre ai due centri, Caronno e Pertusella, non più fisicamente separati per l'uniformità raggiunta dall'agglomerato, è presente anche la località di Bariola (Barioeula nel dialetto locale, AFI: [baˈrjøːla]).

Nel primo ventennio del terzo millennio il comune ha registrato un incremento della popolazione residente del 15%, complice il progressivo allontanamento dal centro di Milano e dai comuni limitrofi di molti abitanti, in cerca di zone relativamente meno cementificate e con un minor costo degli alloggi, senza tuttavia spostarsi troppo dall'area metropolitana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da Caronum, nome romano di Caronno Pertusella, passava la via Varesina, che metteva in comunicazione Mediolanum (Milano) con Luganum (Lugano) passando da Varisium (Varese), da cui il nome della strada.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[9]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le statistiche ISTAT[10] al 1º gennaio 2016 la popolazione straniera residente nel comune era di 1.224 persone, pari al 7% della popolazione. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:[10]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Più recentemente Caronno Pertusella si è distinta per una serie di iniziative che le hanno dato una certa visibilità a carattere nazionale, tra queste il superamento di record del Guinness dei primati per il tiramisù più grande del mondo (22 aprile 2007), la torta millefoglie più grande del mondo (16-17 maggio 2009) e la partita di softball più lunga del mondo (120 ore consecutive) disputata tra il 1° e il 6 giugno 2010. Insieme a questi eventi più o meno coperti da media locali, l'iniziativa forse più nota a livello nazionale, l'avviamento nel 2009 della prima area italiana dedicata al controllo del vicinato, fenomeno estesosi in tutto il Paese in oltre 400 Comuni (febbraio 2018). Si tratta di un'iniziativa di sicurezza partecipata basata sul Neighbourhood Watch anglosassone.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

A Caronno Pertusella hanno attualmente sede la multinazionale svedese dell'automazione Assa Abloy (la quale controlla il marchio Ditec) e la società Teva Pharmaceutical Industries

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Sul territorio Comunale è ubicata la Stazione di Caronno Pertusella di proprietà di FerrovieNord e servite dalle LineeS del Servizio ferroviario suburbano di Milano:

  • Linea S1 (Lodi - Saronno)
  • Linea S3 (Milano Cadorna - Saronno)

Entrambe le linee sono gestite dalla società Trenord. Gli orari sono per la Linea S1 una corsa ogni mezz'ora, tutto il giorno, tutti i giorni, dalle 6.05 alle 20 da Saronno e dalle 6.06 alle 21.06 da Lodi. Oltre questi orari fino alle 0.02 il servizio è garantito grazie alla S2 nel passante sino a Bovisa e dalla S3 da Bovisa sino a Saronno. Viceversa, da Saronno l'ultima corsa è alle 23.14 L'interscambio avviene a Bovisa dove i treni ogni mezz'ora s'incontrano agli stessi minuti allo stesso marciapiede garantendo l'interscambio dei viaggiatori.

Per la Linea S3 un treno ogni mezz'ora, tutto il giorno e tutti i giorni, dalle 5.20 alle 23.44 da Saronno e dalle 5.33 alle 0.43 da Milano Cadorna.

Trasporti pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Caronno Pertusella è attraversato dall'autolinea

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2006 2011 Augusta Maria Borghi lista civica sindaco
2011 2016 Loris Bonfanti centrosinistra sindaco
2016 in carica Marco Giudici centrosinistra Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Caronno Pertusella è gemellato con il comune di Mossano (VI), da cui sono giunti molti migranti nel secondo dopoguerra.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Principale club calcistico di Caronno Pertusella è la Caronnese. Fondata nel 1932, nel 2009 si fuse con la Salus et Virtus Turate (fondata nel 1927) costituendo l'Insubria CaronneseTurate, che per la prima volta accedette alla Serie D (che è altresì il massimo livello mai raggiunto dal sodalizio). L'esperienza unificata ebbe tuttavia vita breve: a seguito della rifondazione di un club autonomo a Turate, già nel 2010 la società semplificò il nome in Insubria Caronnese e nell'estate 2011 tornò a chiamarsi Caronnese. Sede delle gare casalinghe è lo stadio comunale di Caronno Pertusella, in corso delle Vittorie.

A Caronno Pertusella è presente anche un club polisportivo dilettantistico affiliato al comitato Centro Sportivo Italiano, l'A.S.D. O.S.G.B. Caronno. La società sportiva dedica il suo nome al santo Giovanni Bosco e conta poco meno di 400 tesserati. Le attività sportive comprendono, oltre al calcio a 7 maschile e femminile, Pallacanestro e Pallavolo.

Softball[modifica | modifica wikitesto]

La A.B. Caronno Softball è una società sportiva fondata nel 1968. Dal 1991, accompagnata dallo storico sponsor Rhea Vendors, milita nelle serie maggiori del softball italiano ed ha partecipato per 5 volte ai play-off scudetto. Dal 2002 al 2006 ha disputato il campionato di A1 e, dopo quattro anni in A2, al termine della stagione 2010 ha guadagnato nuovamente la promozione alla prima serie. Al suo attivo la vittoria del Campionato Italiano Juniores di Baseball (1974) e due Coppe Italia di A2 di Softball (2007-2010).
Lo stadio del softball di Caronno Pertusella, intitolato a Francesco Nespoli, primo presidente della società, ha ospitato alcune importanti manifestazioni internazionali. Fra le altre, la 13ª edizione del Campionato Europeo di Softball (2003), la Coppa delle Coppe di Softball (2006), il Torneo Città di Caronno (il più longevo torneo di softball in Europa, nato nel 1980) e nel 2010 il record della partita di softball più lunga del mondo (120 ore consecutive).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2017.
  2. ^ Dante Olivieri, Dizionario di toponomastica lombarda, Lampi di stampa (ristampa), 2001, p. 162.
  3. ^ Pierino Boselli, Toponomastica pavese, EMI, 1986.
  4. ^ Carlo Alfonso Pellizzoni, Poesie in dialetto milanese di Carlo Alfonso Pellizzoni, Societa tipogr. de' Classici italiani, 1835, pp. 112, 176.
  5. ^ ortografia classica
  6. ^ R.D. 26 luglio 1863, n. 1.425, http://www.lombardiabeniculturali.it/istituzioni/schede/11050458/?view=toponimi&hid=
  7. ^ R.D. 29 gennaio 1940, n. 96
  8. ^ Copia archiviata, su coinoniacaronnopertusella.com. URL consultato il 23 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2017).
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  10. ^ a b Popolazione straniera residente per età e sesso al 31 dicembre 2015

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN247000440 · WorldCat Identities (EN247000440
Altomilanese Portale Altomilanese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Altomilanese