Rovello Porro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rovello Porro
comune
Rovello Porro – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
SindacoPaolo Pavan (Lega Nord) dal 25-6-2017
Territorio
Coordinate45°39′N 9°02′E / 45.65°N 9.033333°E45.65; 9.033333 (Rovello Porro)Coordinate: 45°39′N 9°02′E / 45.65°N 9.033333°E45.65; 9.033333 (Rovello Porro)
Altitudine240 m s.l.m.
Superficie5,53 km²
Abitanti6 119[1] (30-6-2018)
Densità1 106,51 ab./km²
Comuni confinantiCogliate (MB), Gerenzano (VA), Lomazzo, Misinto (MB), Rovellasca, Saronno (VA), Turate
Altre informazioni
Cod. postale22070
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT013202
Cod. catastaleH602
TargaCO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantirovellesi
PatronoBeata Vergine del Carmine
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rovello Porro
Rovello Porro
Rovello Porro – Mappa
Posizione del comune di Rovello Porro nella provincia di Como
Sito istituzionale

Rovello Porro (Rovell in dialetto comasco[2], AFI: [ruˈ(w)ɛl]) è un comune italiano di 6.119 abitanti della provincia di Como in Lombardia.

Fino al 1926, il nome del paese era semplicemente Rovello.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Santuario della Beata Vergine del Carmine, la cui esistenza è documentata per la prima volta nel 1519[4].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le statistiche ISTAT al 31 dicembre 2017, la popolazione straniera residente nel comune era di 617 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate erano:[6]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Napoleone dispose lo spostamento di Rovello dalla provincia di Milano alla provincia di Como nel 1801, e per alcuni anni ne fece un unico comune con Rovellasca, misura poi ripresa sempre per alcuni anni da Mussolini.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La fermata di Rovello Porro è posta sulla ferrovia Saronno-Como, attivata nel 1878 come trasformazione della preesistente tranvia Como-Fino-Saronno[7]; tale impianto è servito da treni regionali e treni RegioExpress svolti da Trenord nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lombardia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2018.
  2. ^ ortografia classica
  3. ^ Sito del comune di Rovello Porro
  4. ^ Franco Premoli. Il santuario della Beata Vergine del Carmine in Rovello Porro, pag. 33
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Dati ISTAT popolazione straniera, su demo.istat.it. URL consultato il 17 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  7. ^ Giovanni Cornolò, Cento anni di storia... delle Ferrovie Nord Milano, Globo edizioni, Trento, 1979.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Premoli, San Carlo e Rovello (2011)
  • Franco Premoli, La nuova Chiesa Parrocchiale dedicata ai Ss. Apostoli Pietro e Paolo in Rovello Porro (1990)
  • Franco Premoli, Il Santuario della Beata Vergine del Carmine in Rovello Porro (2002)
  • Franco Premoli, Un volto, una storia. I Caduti di Rovello nella Grande Guerra e il Generale Porro (2018)
  • Antonio Alberio, Ruel ul nost paès. Racconti di una vita (2017)
  • Don Maurizio Corbetta, Percorso simbolico-artistico della Chiesa Parrocchiale Ss. Pietro e Paolo

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN249228786 · GND (DE7694334-3