Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Carlazzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlazzo
comune
Carlazzo – Stemma
Carlazzo – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
SindacoPiera Mazza Antonella (Vivere Carlazzo Lista n.1) dal 10/06/2018
Territorio
Coordinate46°03′N 9°09′E / 46.05°N 9.15°E46.05; 9.15 (Carlazzo)Coordinate: 46°03′N 9°09′E / 46.05°N 9.15°E46.05; 9.15 (Carlazzo)
Altitudine481 m s.l.m.
Superficie12,73 km²
Abitanti3 178[1] (31-3-2017)
Densità249,65 ab./km²
FrazioniGottro, Piano Porlezza, San Pietro Sovera
Comuni confinantiBene Lario, Corrido, Cusino, Grandola ed Uniti, Porlezza, San Bartolomeo Val Cavargna, San Nazzaro Val Cavargna, Val Rezzo
Altre informazioni
Cod. postale22010
Prefisso0344
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT013047
Cod. catastaleB785
TargaCO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticarlazzini
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Carlazzo
Carlazzo
Carlazzo – Mappa
Posizione del comune di Carlazzo nella provincia di Como
Sito istituzionale

Carlazzo (Carlasc in dialetto comasco, AFI: [karˈlaʃ]) è un comune italiano di 3.178 abitanti della provincia di Como in Lombardia.

Il comune è sito in Val Menaggio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo dialettale Carlàsc, poi italianizzato in Carlazzo parrebbe derivare dal latino medievale castellaceum, derivato da castrum (castello), con la "s" mutata in "r" per un fenomeno di dissimilazione. Buona prova di questa ipotesi è l'esistenza della frazione Castello e dalla estesa presenza del cognome Castelli nella zona. L'antica leggende locale che farebbe risalire il nome Carlasc a un individuo di nome Carlo non ha fondamento linguistico alcuno.[2] Carlazzo fu per secoli un comune della provincia di Milano, inserito per la prima volta nella provincia di Como nel 1786 a titolo provvisorio, e definitivamente nel 1801. Il primo Consiglio comunale fu eletto nel 1821.[3] Al comune era aggregata la frazione di San Pietro Sovera con una propria individualità datale dalla sua separata parrocchia.

Il comune cambiò nome in Carlazzo Valsolda nel 1861, e tornò alla denominazione originale nel 1928 quando annesse Gottro e Piano Porlezza riproponendo un analogo provvedimento già emanato ai tempi di Napoleone ma poi annullato dagli austriaci.[4]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]


Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Le fermate di San Pietro e Piano erano poste rispettivamente nelle località di San Pietro di Sovera e Piano Porlezza, lungo la ferrovia Menaggio-Porlezza, la quale fu in esercizio fra il 1884 e il 1939.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2017.
  2. ^ Dante Olivieri, Dizionario di toponomastica lombarda, ristampa anastatica, Milano, Lampi di stampa, 2001 [1931], p. 160.
  3. ^ vedi
  4. ^ Regio Decreto n° 827 del 29 marzo 1928.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.