Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Faloppio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Faloppio
comune
Faloppio – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
SindacoGiuseppe Prestinari (lista civica) dal 5-5-2016
Territorio
Coordinate45°49′N 8°58′E / 45.816667°N 8.966667°E45.816667; 8.966667 (Faloppio)Coordinate: 45°49′N 8°58′E / 45.816667°N 8.966667°E45.816667; 8.966667 (Faloppio)
Altitudine376 m s.l.m.
Superficie4,14 km²
Abitanti4 772[1] (31-3-2017)
Densità1 152,66 ab./km²
FrazioniCamnago, Gaggino
Comuni confinantiAlbiolo, Colverde, Olgiate Comasco, Uggiate-Trevano
Altre informazioni
Cod. postale22020
Prefisso031
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT013099
Cod. catastaleD482
TargaCO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantifaloppiesi
PatronoConversione di San Paolo
Giorno festivo25 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Faloppio
Faloppio
Faloppio – Mappa
Posizione del comune di Faloppio nella provincia di Como
Sito istituzionale

Faloppio (Falòpp in dialetto comasco[2], pronuncia fonetica IPA: /faˈlɔp/) è un comune italiano di 4.772 abitanti della provincia di Como in Lombardia. Dal 2002 è membro dell'Unione di Comuni Lombarda Terre di Frontiera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Faloppio venne istituito nel 1928 in seguito alla fusione dei comuni di Camnago Faloppia e Gaggino[3]. Gli abitanti delle due frazioni principali sono soprannominati Fulcitt (Gaggino) e Tri-suu (Camnago). Lo studio dei toponimi permette di ipotizzare una fondazione longobarda per Gaggino, gallo-romana per Camnago e ligure per Bernasca. Da questa ultima piccola frazione ha origine il cognome Bernasconi, uno dei più diffusi nella zona.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 266.
  3. ^ R.D. 29 marzo 1928, n. 825
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]