Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Pusiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pusiano
comune
Pusiano – Stemma
Lago di Pusiano e Isola dei Cipressi
Lago di Pusiano e Isola dei Cipressi
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
Sindaco Andrea Maspero (lista civica) dal 16-5-2011
Territorio
Coordinate 45°49′00″N 9°17′00″E / 45.816667°N 9.283333°E45.816667; 9.283333 (Pusiano)Coordinate: 45°49′00″N 9°17′00″E / 45.816667°N 9.283333°E45.816667; 9.283333 (Pusiano)
Altitudine 264 m s.l.m.
Superficie 3,2 km²
Abitanti 1 345[1] (31-12-2013)
Densità 420,31 ab./km²
Comuni confinanti Canzo, Cesana Brianza (LC), Eupilio
Altre informazioni
Cod. postale 22030
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 013193
Cod. catastale H094
Targa CO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti pusianesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pusiano
Pusiano
Posizione del comune di Pusiano nella provincia di Como
Posizione del comune di Pusiano nella provincia di Como
Sito istituzionale

Pusiano (Püsian in dialetto brianzolo, pronuncia fonetica IPA: /pyˈzjaŋː/) è un comune italiano di 1.345 abitanti della provincia di Como in Lombardia. Posto sull'omonimo lago, è attestato in passato con il nome di Pucilliano, riflette il nome romano di persona Pusillius, con l'aggiunta del suffisso -anus.

Il comune di Pusiano fa parte della Comunità montana del Triangolo Lariano e del Parco regionale della Valle del Lambro.

Tra gli edifici notevoli il Palazzo Carpani Beauharnais, il Santuario della Madonna della Neve e l'Oratorio di San Francesco.

Società[modifica | modifica wikitesto]

In un ambito strettamente religioso, Pusiano assunse un ruolo importante tra gli anni 1855 e 1895 grazie all’agire di due veggenti, Angela e Teresa Isacchi, che resero Pusiano famoso non solo tra i paesi della Brianza, della Lombardia e dell’Italia, ma anche all’estero (Francia e Inghilterra).

La storia di Angela e Teresa, per anni tenuta nascosta, è stata riscoperta grazie al libro “Il Giardino della Santa Parola - I Segreti di Angela e Teresa Isacchi”, dello storico pusianese Giancarlo Molteni[2].

Il libro tratta la storia delle due donne che, nonostante fossero totalmente illetterate e dotate solo di esperienze di profonda miseria, riuscirono a predire enormi sconvolgimenti storici, come il declino dell’Impero Austro-Ungarico e la fine del potere temporale della Chiesa, e ad affermare, con coraggio ed ingenuità che anche il corpo ed il sangue di Maria sono presenti nell’Ostia Consacrata. Tutto questo, secondo Angela e Teresa, fu possibile grazie al loro contatto diretto e preferenziale con il Divino, che esprimevano attraverso “parlate” pronunciate in momenti di particolare ed intensa devozione, raccolte e trascritte dai loro devoti come “Santa Parola”.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Fra il 1928 e il 1955 la località era servita da una fermata posta lungo la Tranvia Como-Erba-Lecco[4].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Magyarszek - Ungheria[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2013.
  2. ^ cesnur.org
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Francesco Ogliari, Como nella scienza e nei trasporti, TIBB, Edizione speciale fuori commercio, Milano, novembre 1987.
  5. ^ Stipulato gemellaggio Pusiano-Magyarszek.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]