Bosisio Parini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bosisio Parini
comune
Bosisio Parini – Stemma Bosisio Parini – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
Sindaco Giuseppe Borgonovo (lista civica) dal 07/06/2009
Territorio
Coordinate 45°48′N 9°17′E / 45.8°N 9.283333°E45.8; 9.283333 (Bosisio Parini)Coordinate: 45°48′N 9°17′E / 45.8°N 9.283333°E45.8; 9.283333 (Bosisio Parini)
Altitudine 270 m s.l.m.
Superficie 5,82 km²
Abitanti 3 532[2] (01-01-2014)
Densità 606,87 ab./km²
Frazioni Garbagnate Rota[1]
Comuni confinanti Annone di Brianza, Cesana Brianza, Eupilio (CO), Molteno, Rogeno
Altre informazioni
Cod. postale 23842
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097009
Cod. catastale B081
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti bosisiesi
Patrono sant'Anna
Giorno festivo 26 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bosisio Parini
Bosisio Parini
Bosisio Parini – Mappa
Posizione del comune di Bosisio Parini nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Bosisio Parini (Busìs in dialetto brianzolo[3] e semplicemente Bosisio fino al 1929) è un comune italiano di 3.532 abitanti della provincia di Lecco, in Lombardia. È posto sulle rive del lago di Pusiano

Il paese è raggiungibile a dalla Strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga.

Bosisio Parini fa inoltre parte del Parco della Valle del Lambro.

Il Comune è composto dal capoluogo Bosisio e dalla frazione Garbagnate Rota.

A Bosisio, presso il polo scolastico, sono presenti la Biblioteca comunale, il centro studi "Giuseppe Parini", l'Istituto Comprensivo e la palestra comunale.

Nel territorio del Comune di Bosisio Parini, al confine con i comuni di Molteno e di Rogeno, sorge l'istituto La Nostra Famiglia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si chiamava Bosisio ed ha modificato il proprio nome in Bosisio Parini per onorare la memoria del suo celebre compaesano Giuseppe Parini.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il percorso pariniano[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto turistico ha predisposto l'Itinerario pariniano, un percorso che segnala i luoghi legati alla figura del poeta Giuseppe Parini: la Chiesa antica, la fonte battesimale, le lapidi, la piazza e la casa natale.[4]

Lago di Pusiano[modifica | modifica wikitesto]

Bosisio si trova sulle sponde del Lago di Pusiano. È presente una lunga passeggiata che permette di ammirare il lago e i suoi panorami. Al Molo è inoltre presente un battello che permette di visitare il lago e l'isola dei Cipressi.

Monumento ai Caduti[modifica | modifica wikitesto]

Opera dello scultore meratese Giuseppe Mozzanica (1955).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Bosisio è sempre stato in provincia di Milano, per essere poi spostato sperimentalmente in provincia di Como dal 1786 al 1791 e definitivamente dal 1802, mentre attualmente Bosisio Parini è passato sotto la provincia di Lecco dopo la sua istituzione.

Persone legate a Bosisio Parini[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Principali gruppi di stranieri al 2010[6]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Fra il 1928 e il 1955 la località era servita dalla fermata Cesana-Bosisio, posta lungo la Tranvia Como-Erba-Lecco[7].

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Bosisio Parini - Statuto.
  2. ^ Dato ISTAT
  3. ^ Carla Marcato, Bosìsio Parini, in Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 1990, p. 94.
  4. ^ Prolocobosisio.it.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ [1] – Statistiche demografiche
  7. ^ Francesco Ogliari, Como nella scienza e nei trasporti, TIBB, Edizione speciale fuori commercio, Milano, novembre 1987.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN142971763
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia