Sueglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sueglio
comune
Sueglio – Stemma
Sueglio – Veduta
Chiesa parrocchiale di San Martino
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.svg Lecco
Amministrazione
SindacoSandro Cariboni (lista Sueglio Sopra il Sole) dal 22-09-2020
Territorio
Coordinate46°05′07.19″N 9°20′00″E / 46.08533°N 9.333333°E46.08533; 9.333333 (Sueglio)
Altitudine775 m s.l.m.
Superficie4,11 km²
Abitanti153[1] (31-12-2019)
Densità37,23 ab./km²
FrazioniLoco Toco, Loco Peinano, Sommafiume, Letee, Artesso
Comuni confinantiDervio, Dorio, Valvarrone
Altre informazioni
Cod. postale23835
Prefisso0341
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097077
Cod. catastaleI994
TargaLC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 170 GG[3]
Nome abitantisuegliesi
Giorno festivo11 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sueglio
Sueglio
Sueglio – Mappa
Posizione del comune di Sueglio nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Sueglio (Süéi in dialetto valvarronese[4]) è un comune italiano di 153 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia, ubicato nella Valvarrone.

Faceva parte dell'antico feudo di Monte d'Introzzo, feudo dei Dal Verme e possedimento degli Sfondrati.

Era stata proposta la sua soppressione attraverso l'accorpamento di quattro comuni della valle (Introzzo, Vestreno, Sueglio e Tremenico), insieme ai quali costituiva l'Unione dei comuni della Valvarrone: la fusione è diventata operativa dal 1º gennaio 2018 soltanto tra i restanti tre comuni che hanno costituito il nuovo comune di Valvarrone.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Martino[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Martino (Sueglio).

Originaria del XIV secolo[5] la chiesa di san Martino fu oggetto di numerose trasformazioni nel corso dei secoli successivi, l'ultimo dei quali una ristrutturazione avvenuta nel 1860[6]. Tracce della struttura originaria si riscontrono nella cappella che ospita il battistero[5]. Consacrata nel 1583, internamente la chiesa ospita una serie di dipinti finanziati dalle donazioni degli emigrati suegliesi (specialmente in Veneto e Piemonte); tra le opere spiccano una Madonna del Carmine (1659) e una Madonna del Rosario[5] (1627[5]). L'altarmaggiore, in legno, risale al 1660,[5] mentre il pulpito è del 1687; entrambe le opere furono intagliate dai Fantoni[7].

Il campanile fu costruito negli anni tra il 1697 e il 1705[8], e due anni dopo fu dotato di un orologio astronomico.[5]

Chiesa di San Bernardino[modifica | modifica wikitesto]

In origine dedicata alla Madonna delle nevi,[5] la chiesa di San Bernardino risale al XVI secolo[9] ma fu rimaneggiata più volte nel corso del tempo[5]. Durante il restauro del 1967 venne riportata alla luce una moneta del XI secolo[5].

Internamente, oltre a un altare tardocinquecentesco in legno, la chiesa ospita una rara statua di santo Sfirio[5].

Architetture civili e militari[modifica | modifica wikitesto]

Sueglio conserva alcune abitazioni in stile barocco[5].

Inoltre, ai Roccoli di Artesso si trovano alcune opere architettoniche facente parti della Frontiera Nord.[10][11][12]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[13]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sommafiume[modifica | modifica wikitesto]

Questa frazione è abitata da soli tre abitanti; il luogo diventa importante a livello turistico d'estate, attirando turisti da tutta la provincia di Lecco.

Artesso[modifica | modifica wikitesto]

Chiamata anche Roccoli d'Artesso, è importante a livello turistico nel periodo estivo: vi è infatti un famoso rifugio. Nel mese di agosto si svolgono dei tradizionali giochi nel laghetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 641, ISBN 88-11-30500-4.
  5. ^ a b c d e f g h i j k Borghese, p. 411.
  6. ^ Chiesa di S. Martino - complesso, Sueglio (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  7. ^ Annalisa Borghese, Vestreno, in Il territorio lariano e i suoi comuni, vol. 28, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 452.
  8. ^ Campanile di S. Martino, Sueglio (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  9. ^ Chiesa di S. Bernardino - complesso, Sueglio (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  10. ^ Alla scoperta della Frontiera Nord - Visita ai Roccoli Lorla e Artesso in Valvarrone (LC), su www.ersaf.lombardia.it. URL consultato il 5 luglio 2022.
  11. ^ Nonsolobanca.popso.it, Artesso, il Monte Legnoncino e la "Linea Cadorna", su nonsolobanca.popso.it. URL consultato il 5 luglio 2022.
  12. ^ LA FRONTIERA NORD VISTA DA UN FOTOGRAFO, su Ecomuseo, 30 maggio 2018. URL consultato il 5 luglio 2022.
  13. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Sueglio, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 411.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia