Sirone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il filosofo epicureo, vedi Sirone (epicureo).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cognome, vedi Siri (cognome).
Sirone
comune
Sirone – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.svg Lecco
Amministrazione
SindacoEmanuele De Capitani (lista civica Uniti per Sirone)
Territorio
Coordinate45°46′N 9°19′E / 45.766667°N 9.316667°E45.766667; 9.316667 (Sirone)
Altitudine280 m s.l.m.
Superficie3,21 km²
Abitanti2 313[1] (31-12-2019)
Densità720,56 ab./km²
FrazioniSan Benedetto, Rettola, Berta, Scoruscio, Chiarello, Pascolo
Comuni confinantiBarzago, Dolzago, Garbagnate Monastero, Molteno, Oggiono
Altre informazioni
Cod. postale23844
Prefisso031
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097075
Cod. catastaleI759
TargaLC
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 457 GG[3]
Nome abitantisironesi
Patronosan Carlo Borromeo
Giorno festivo4 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sirone
Sirone
Sirone – Mappa
Posizione del comune di Sirone nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Sirone (Sirònn in dialetto brianzolo) è un comune italiano di 2 313 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo potrebbe derivare o da Sironium, termine latino per indicare un granaio tenuto nascosto, oppure da Siron, termine veneto che indica un canale in una zona di paludi.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel XIX secolo, alcune estrazioni di torba hanno riportato alla luce una scure preistorica e punte di frecce in selce[4].

Durante il periodo medievale, il borgo di Sirone fu fortificato, probabilmente a partire da una torre di vedetta di epoca romana[4]. Inserito nel Contado della Martesana, nel 1147 fu infeudato dalla famiglia Sirona per concessione del monastero di San Simpliciano, proprietario del territorio[4]. Con Federico Barbarossa, nel 1162 Sirone divenne un possedimento del Capitolo del Duomo di Monza[4]. Inserito poi nella pieve di Oggiono, Sirone passò nelle mani della famiglia D'Adda, che vi esercitò i suoi diritti feudali fino a quando, nel 1654, i sironesi ottennero il riscatto dall'infeudazione[4].

Come riportato da Cesare Cantù, verso la fine del XVIII secolo le brughiere di Sirone furono oggetto di un'importante opera di bonifica[4].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Parrocchiale di San Carlo[5]
  • Chiesa di San Benedetto (XIII secolo),[6] con funzioni di parrocchiale fino al 1704[4].
  • Chiesa di San Pietro (XI secolo)[7]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Arbusta[8]
  • Antico convento (XIX secolo)[9]
  • Lavatoio del Navello[10]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[11]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ a b c d e f g h Borghese, p.403.
  5. ^ Parrocchiale di S. Carlo - complesso, Via Giuseppe Mazzini - Sirone (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  6. ^ Chiesa di S. Benedetto - complesso, Via I Maggio - Sirone (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  7. ^ Chiesa di S. Pietro - complesso, Via San Pietro - Sirone (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  8. ^ Villa Arbusta - complesso, Sirone (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  9. ^ Il Convento - complesso, Via Convento, 24 - Sirone (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  10. ^ Lavatoio del Navello, Via don Giovanni Minzoni - Sirone (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 7 aprile 2021.
  11. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Sirone, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 403.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia