Margno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

[1]

Margno
comune
Margno – Stemma
Margno – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.svg Lecco
Amministrazione
SindacoGiuseppe Malugani (lista civica)
Territorio
Coordinate46°02′N 9°23′E / 46.033333°N 9.383333°E46.033333; 9.383333 (Margno)Coordinate: 46°02′N 9°23′E / 46.033333°N 9.383333°E46.033333; 9.383333 (Margno)
Altitudine730 m s.l.m.
Superficie3,59 km²
Abitanti368[2] (31-12-2019)
Densità102,51 ab./km²
FrazioniLe Betulle
Comuni confinantiCasargo, Crandola Valsassina, Taceno
Altre informazioni
Cod. postale23832
Prefisso0341
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097047
Cod. catastaleE947
TargaLC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[3]
Cl. climaticazona F, 3 106 GG[4]
Nome abitantimargnacchi
Patronosan Bartolomeo
Giorno festivo24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Margno
Margno
Margno – Mappa
Posizione del comune di Margno nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Margno (Margn in dialetto valsassinese[5]) è un comune italiano di 368 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Margno si trova ai piedi del Monte Muggio e il Cimone di Margno, in alta Val Varrone[6].

Nel territorio comunale si trova il Pian delle Betulle[7][6].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In epoca medievale, il territorio di Margno costituiva un feudo dell'arcivescovo di Milano e disponeva di una rocca, situata in località Bagnala[6].

Nel XVI secolo Margno si trovò a far parte dei territori conquistati dal Medeghino[6].

Nel 1647 alla famiglia Monti venne concesso l'infeudamento di Margno[6].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchiale di San Bartolomeo[modifica | modifica wikitesto]

Risalente al XV secolo ma rimaneggiata e ampliata nei successivi, la chiesa si presenta oggi con una facciata neogotica.[6] La chiesa è dotata di un campanile datato 1666, costruito nello stesso secolo in cui vennero realizzati gli stucchi che decorano l'interno della parrocchiale, i quali fungono da ornamento a una serie di affreschi di epoche differenti[6]. Tra i dipinti, opere di Luigi Tagliaferri e, sull'altarmaggiore, un polittico di scuola lombarda[6].Alla metà dell'Ottocento risalgono invece una serie di arredi realizzati in legno di noce da artigiani della zona: un pulpito, alcuni confessionali e un coro[6].

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Cappelle della Via Crucis, in stile barocco, collocate nella piazza della parrocchiale di San Bartolomeo[6].
  • Oratorio di Santa Caterina d'Alessandra, in località Bagnala, eretto laddove un tempo si trovava un'antica chiesa parrocchiale[6].
  • Chiesa della Madonna degli Alpini[6]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[11]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Impianti a fune[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Borghese, p.111.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Amanzio Aondio - Felice Bassani (a cura di), Dialetto da salvare, Oggiono, Cattaneo Editore, 1983, p. 216.
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m Borghese, p.289.
  7. ^ a b Pian delle Betulle, su Lago di Como e Valsassina. URL consultato il 25 marzo 2021.
  8. ^ Con la località Bagnala.
  9. ^ Annullata nel 1816.
  10. ^ Approvata nel 1928, annullata nel 1957.
  11. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Margno, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 289.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN157259031
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia