Ballabio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ballabio (disambigua).
Ballabio
comune
Ballabio – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
Sindaco Alessandra Consonni (lista civica) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate 45°54′N 9°25′E / 45.9°N 9.416667°E45.9; 9.416667 (Ballabio)Coordinate: 45°54′N 9°25′E / 45.9°N 9.416667°E45.9; 9.416667 (Ballabio)
Altitudine 661\750 m s.l.m.
Superficie 15,04 km²
Abitanti 4 082[1] (01-01-2014)
Densità 271,41 ab./km²
Frazioni Ballabio Inferiore, Ballabio Superiore, Asinara Costadorna, Nibbio, Balisio, Pian Fontana
Comuni confinanti Abbadia Lariana, Cremeno, Lecco, Mandello del Lario, Morterone, Pasturo
Altre informazioni
Cod. postale 23811
Prefisso 0341
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097004
Cod. catastale A594
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti ballabiesi
Patrono San Lorenzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ballabio
Ballabio
Posizione del comune di Ballabio nella provincia di Lecco
Posizione del comune di Ballabio nella provincia di Lecco
Sito istituzionale
« Dopo Laorca, per voltate faticose, benché la strada sia carrozzabile, arrivasi a Ballabio, celebrato per le sue ricche miniere e pel suo arcighiottissimo stracchino di .. Gorgonzola![2] »

Ballabio (Balàbi in dialetto valsassinese[3][4]) è un comune italiano di 4.082 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia.

Ballabio è un paesino posto all'imbocco della Valsassina valle conosciuta per la produzione di formaggi come il taleggio e di minuterie metalliche, oltre che per le sue montagne le quali sono le uniche ad appartenere al gruppo dolomitico della Lombardia. Ballabio ebbe la sua evoluzione da paese contadino a paese turistico negli inizi degli anni 50 quando diversi imprenditori milanesi e lecchesi iniziarono a costruire diverse case di lusso grazie alla bellezza della valle e della vicinanza con Milano. Uno dei primi costruttori costruì la sua villa e successivamente altre nel 1939, la quale ancora presente è visibile nel paese. Il paese è l'unico della Valsassina a possedere "due paesi in uno" cioè Ballabio inferiore e Ballabio superiore. Infatti nel paese sono visibili, benché esso sia a misura d'uomo, due chiese, due parchi pubblici e due cimiteri. Oggi Ballabio è un paese turistico residenziale ottimo come base per escursioni nei dintorni come il Pian delle Betulle, il Pian dei Resinelli, le Grigne, il Monte Due Mani e gli impianti sciistici di Bobbio.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è posto all'inizio della Valsassina, tra la Grignetta e il monte Due Mani. Ballabio inferiore sorge lungo la SP 62 "della Valsassina" ed è raggiunta dalla SS 36 racc, Ballabio superiore all'imbocco della val Grande, dove scorre il torrente Grigna e da dove parte la strada per i Piani Resinelli.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Comune di Ballabio Superiore

Abitanti censiti[5]


Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si divide in due quartieri (fino al 1927 comuni autonomi): Ballabio Superiore e Ballabio Inferiore.

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Piani Resinelli: frazione condivisa con Lecco.
  • Pian Fontana: vi risiedono soltanto 3 abitanti; è una frazione piccola. Sorge a 1350 metri sul livello del mare.
  • Balisio: ospita 15 abitanti e sorge a 725 metri sul livello del mare.
  • Nibbio: a 1230 metri sul livello del mare; ospita 25 abitanti.
  • Asinara Costadorna: posta anche nel comune di Lecco, sorge a 1220 metri sul livello del mare; ospita solamente 5 abitanti.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
5 aprile 2005 29 marzo 2010 Luca Giuseppe Goretti Lista civica Sindaco
30 marzo 2010 31 maggio 2015 Luigi Pontiggia Lista civica Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato ISTAT
  2. ^ Giansevero Uberti, Guida generale ai grandi laghi alpini 1890
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 58.
  4. ^ Amanzio Aondio - Felice Bassani (a cura di), Dialetto da salvare, Oggiono, Cattaneo Editore, 1983, p. 216.
  5. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • BallabioNews Giornale online di Ballabio, Morterone e Resinelli
Controllo di autorità VIAF: (EN310606268
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia