Castello di Brianza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Brianza
comune
Castello di Brianza – Stemma
Castello di Brianza – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.svg Lecco
Amministrazione
SindacoAldo Riva (lista civica Uniti per Castello) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°46′N 9°20′E / 45.766667°N 9.333333°E45.766667; 9.333333 (Castello di Brianza)Coordinate: 45°46′N 9°20′E / 45.766667°N 9.333333°E45.766667; 9.333333 (Castello di Brianza)
Altitudine394 m s.l.m.
Superficie3,59 km²
Abitanti2 603[2] (31-12-2019)
Densità725,07 ab./km²
FrazioniBevera, Boffalora, Brianzola, Caraverio, Cascinette, Cologna (sede comunale), Moiacchina, Prestabbio[1]
Comuni confinantiBarzago, Colle Brianza, Dolzago, La Valletta Brianza, Santa Maria Hoè, Sirtori
Altre informazioni
Cod. postale23884
Prefisso039
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097019
Cod. catastaleC187
TargaLC
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 538 GG[4]
Nome abitantibrianzollesi
Patronosan Lorenzo martire
Giorno festivo10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castello di Brianza
Castello di Brianza
Castello di Brianza – Mappa
Posizione del comune di Castello di Brianza nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Castello di Brianza (Castél in dialetto brianzolo) è un comune italiano di 2 603 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo "Castello" rimanda a un edificio di Brianzola, più volte restaurato nel corso dei secoli, che la tradizione vuole essere appartenuto alla regina Teodolinda.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Castello di Brianza venne creato nel 1928 dalla fusione di due preesistenti comuni: Brianzola e Cologna.

Durante il Medioevo, quelle che oggi costituiscono le frazioni di Castello di Brianza erano comprese nel cosiddetto Comitato longobardo di Lecco.[5] Il territorio di Cologna, in un primo momento assegnato in feudo ai vescovi di Bergamo per opera di Ottone I di Sassonia, fu successivamente affidato da Corrado il Salico all'arcivescovo di Milano Ariberto da Intimiano, il quale nel 1035 lo infeudò al monastero di San Dionigi.[5] Nel 1491 il feudo passò dai monaci milanesi ai Missaglia.[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Lorenzo Martire (1938)[6]
  • Chiesa Sussidiaria di S. Lorenzo Martire in Brianzola[6]
  • Chiesa di San Donato[6]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Comune di Cologna

Abitanti censiti[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Castello di Brianza - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ a b c d e f Borghese, p.152.
  6. ^ a b c Comune di Castello di Brianza, su www.comune.castellobrianza.lc.it. URL consultato il 6 marzo 2021.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Castello di Brianza, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 152.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia