Lomagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lomagna
comune
Lomagna – Stemma Lomagna – Bandiera
Lomagna – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
SindacoCristina Citterio (lista civica di sinistra) dal 26-5-2019
Territorio
Coordinate45°40′N 9°22′E / 45.666667°N 9.366667°E45.666667; 9.366667 (Lomagna)Coordinate: 45°40′N 9°22′E / 45.666667°N 9.366667°E45.666667; 9.366667 (Lomagna)
Altitudine255 m s.l.m.
Superficie3,91 km²
Abitanti4 900[2] (31-12-2019)
Densità1 253,2 ab./km²
Frazioninessuna;

Località: Belvedere, Busca (Fabrica), Clementina (Cazu), Fornace, Caravaggio (Lavandaio - Lavandé), Magenta (Casinon), Carmelina (Malpensata), Marianna, Mirasole, Mulino del Conte, Pirola, Stretta, Tricodaglio (Tricudaj) Viale[1]

Comuni confinantiCarnate (MB), Casatenovo, Missaglia, Osnago, Usmate Velate (MB)
Altre informazioni
Cod. postale23871
Prefisso039
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097044
Cod. catastaleE656
TargaLC
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 432 GG[4]
Nome abitantilomagnesi
PatronoSanti Pietro e Paolo
Giorno festivoterza domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lomagna
Lomagna
Lomagna – Mappa
Posizione del comune di Lomagna nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Lomagna (Lumögna in dialetto brianzolo[5]) è un comune italiano di 5 107 abitanti che sorge in Brianza, nel Meratese, territorio della provincia di Lecco, in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da Lomagna, in epoca romana, passava la via Spluga, strada romana che metteva in comunicazione Milano con Lindau passando dal passo dello Spluga.

Come attestato da un testo conservato presso la Biblioteca Ambrosiana, nel XVI secolo a Lomagna si registrò il rogo, da parte dell'Inquisizione, di alcune donne accusate di stegoneria.[6]

Dal 1661 il territorio di Lomagna costituì parte dei possedimenti feudali del marchese milanese Ludovico Busca[6].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchiale di San Pietro[modifica | modifica wikitesto]

Edificata a più riprese tra il 1596 e il 1624, per volere di Federico Borromeo si trovò dapprima investita della prepositura di Barzanò (1608) e in seguito della giurisdizione sul beneficio della chiesa di San Martino (1611), sita nella pieve di Missaglia[6].

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Oratorio di San Giuseppe in Maressolo, eretto per volere di un sacerdote della famiglia Sossago, alla quale apparteneva il cascinale adiacente alla chiesetta e oggi noto col nome di Mirasole[6].
  • Al tempo di Federico Borromeo esistevano anche la chiesa di Sant'Alessandro, fatta demolire in quanto pericolante, e la chiesa di San Silvestro, crollata nel 1611[6].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri residenti nel comune sono 446, ovvero il 9,0% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[8]:

  1. Romania, 206
  2. Albania, 63
  3. Marocco, 82
  4. Senegal 12

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Lomagna - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 359.
  6. ^ a b c d e Borghese, p.270.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 17 febbraio 2013 (archiviato il 22 giugno 2013).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Lomagna, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 270.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia