Annone di Brianza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Annone di Brianza
comune
Annone di Brianza – Stemma
Annone di Brianza – Veduta
Chiesa di San Giorgio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.svg Lecco
Amministrazione
SindacoPatrizio Sidoti (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate45°48′14″N 9°19′54″E / 45.803889°N 9.331667°E45.803889; 9.331667 (Annone di Brianza)Coordinate: 45°48′14″N 9°19′54″E / 45.803889°N 9.331667°E45.803889; 9.331667 (Annone di Brianza)
Altitudine265 m s.l.m.
Superficie5,98 km²
Abitanti2 322[1] (31-12-2019)
Densità388,29 ab./km²
Comuni confinantiBosisio Parini, Cesana Brianza, Civate, Galbiate, Molteno, Oggiono, Suello
Altre informazioni
Cod. postale23841
Prefisso0341
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097003
Cod. catastaleA301
TargaLC
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 446 GG[3]
Nome abitantiannonesi
PatronoBeata Vergine Addolorata
Giorno festivoterza domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Annone di Brianza
Annone di Brianza
Annone di Brianza – Mappa
Posizione del comune di Annone di Brianza nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Annone di Brianza (Anón in dialetto brianzolo e semplicemente Annone fino al 1863) è un comune italiano di 2 322 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia. È posto sulle rive del Lago di Annone, tra la strada statale 36 e Oggiono. Visse e morì, nel 1994, il famoso stilista Franco Moschino. Dimorava nella sua proprietà, ora Villa Adinolfi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo preistorico, anche la zona del lago di Annone fu interessata dallo sviluppo della cultura di Polada.[4]

In età medievale, con la divisione del territorio in contadi, Annone fece parte dapprima del contado della Martesana e successivamente della pieve di Oggiono, con quest'ultima inserita nel feudo di Garlate.[4] Signori locali furono per lungo tempo gli esponenti della famiglia Annoni.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Tra i monumenti va ricordato l'oratorio di San Giorgio,[5] risalente al 1481, il quale incorpora parte di una precedente chiesa che funse da parrocchiale fino all'erezione dell'attuale chiesa della Beata Vergine del Rosario, avvenuta nel 1839 secondo un progetto Giuseppe Bovara.[4][6] Il campanile è di origine medievale[7].

All'interno della casa parrocchiale si conserva un polittico cinquecentesco di scuola fiamminga sul tema della Passione e una tela coeva che rappresenta un incontro tra Gesù e sua Madre.[4]

Altre architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Cappella della Crocifissione[8]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Annoni Cabella (XVII-XVIII secolo)[9]
  • Villa Caillard[10]
  • Villa Carena Bondioli[11]
  • Villa Carenni (già presente agli inizi del XIX secolo)[12]
  • Villa Gatti[13]
  • Ex asilo Polvara (1905-1906)[14]
  • Cascina Poncia[15]
  • Municipio e scuole elementari (entrambi della prima metà del XX secolo)[16][17]
  • Lavatoio[18]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Demografia preunitaria[19]

Demografia postunitaria

Abitanti censiti[20]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
26 maggio 2019 in carica Patrizio Sidoti lista civica sindaco 4º mandato (non consecutivo)

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ a b c d e Borghese, p.75.
  5. ^ Chiesa di S. Giorgio, Via Cabella Lattuada - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  6. ^ Chiesa della Beata Vergine del SS. Rosario, Via Maggiore - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  7. ^ Belloni et al., p. 124.
  8. ^ Cappella della Crocifissione, Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  9. ^ Villa Annoni Cabella - complesso, Piazza Comunale 1 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  10. ^ Villa Caillard - complesso, Via San Giorgio, 3 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  11. ^ Villa Carena, Bondioli - complesso, Via San Cristoforo, 6 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  12. ^ Villa Carenni, Via Ponte, 20 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  13. ^ Villa Gatti - complesso, Via Sant' Antonio, 37 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  14. ^ Asilo Polvara (ex) - complesso, Via San Cristoforo, 18 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  15. ^ Cascina Poncia - complesso, Via per La Poncia, 1,19 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  16. ^ Municipio di Annone Brianza, Via S. Antonino - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  17. ^ Scuole elementari, Via S. Antonino, 2 - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  18. ^ Lavatoio comunale Via Lavanderia, Via Lavanderia - Annone di Brianza (LC) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  19. ^ Annone di Brianza, Annone di Brianza, LC – Indice dei toponimi – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  20. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annalisa Borghese, Annone di Brianza, in Il territorio lariano e i suoi comuni, Milano, Editoriale del Drago, 1992, p. 75.
  • Luigi Mario Belloni, Renato Besana e Oleg Zastrow, Castelli basiliche e ville - Tesori architettonici lariani nel tempo, a cura di Alberto Longatti, Como - Lecco, La Provincia S.p.A. Editoriale, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN157247225
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia