Castello di Annone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Annone
comune
Castello di Annone – Stemma Castello di Annone – Bandiera
Castello di Annone – Veduta
Il Municipio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Asti-Stemma.svg Asti
Amministrazione
SindacoSilvia Ferraris (lista civica Progresso annonese) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate44°52′44″N 8°19′06″E / 44.878889°N 8.318333°E44.878889; 8.318333 (Castello di Annone)
Altitudine109 m s.l.m.
Superficie23,18 km²
Abitanti1 871[1] (31-12-2019)
Densità80,72 ab./km²
FrazioniAlberoni, Bordoni, Crocetta, Monfallito, Poggio
Comuni confinantiAsti, Castagnole Monferrato, Cerro Tanaro, Quattordio (AL), Refrancore, Rocca d'Arazzo, Rocchetta Tanaro
Altre informazioni
Cod. postale14034
Prefisso0141
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT005028
Cod. catastaleA300
TargaAT
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 552 GG[3]
Nome abitantiannonesi
PatronoMadonna del Carmine
Giorno festivo16 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castello di Annone
Castello di Annone
Castello di Annone – Mappa
Mappa di localizzazione del comune di Castello di Annone nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Castello di Annone (Castel d'Anon o Anon in piemontese) è un comune italiano di 1 871 abitanti della provincia di Asti in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal latino ad nonum (a nove), perché distante 9 miglia romane da Asti. Nel medioevo divenne un notevole punto strategico di passaggio, tanto da rendere il paese fiorente centro di mercanti e finanzieri conservando la sua importanza fino al 1644, quando fu distrutto dagli attacchi spagnoli.

Gravi danni furono subiti dal territorio del comune nel novembre 1994 a causa dello straripamento del fiume Tanaro.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune di Castello di Annone è stato concesso con decreto del presidente della Repubblica del 29 gennaio 2003.[4]

«D'azzurro, al castello di rosso, mattonato di nero, con due grandi torri, alquanto pensili, ognuna merlata di tre alla guelfa, il fastigio merlato di tre alla ghibellina, esso castello finestrato di quattro; due finestre nelle torri, due nel corpo del castello, di nero, chiuso dello stesso, fondato sulla alta collina trapezoidale di verde, la collina uscente dall'antimuro di argento, fondato in punta, uscente dai fianchi, esso antimuro formato a guisa di palizzata di cinque assi intagliate a coda di rondine, alternate da quattro assi più basse, con la sommità recisa orizzontalmente. Ornamenti esteriori da Comune.»

(D.P.R. 29.01.2003 concessione di stemma e gonfalone)

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Castello di Annone è dotato di una stazione ferroviaria sulla linea ferroviaria Torino-Genova.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
4 giugno 1985 29 maggio 1990 Paolino Stella Partito Comunista Italiano Sindaco [6]
29 maggio 1990 23 novembre 1993 Paolino Stella Partito della Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano Sindaco [6]
23 novembre 1993 24 aprile 1995 Alessandro Valenzano Partito della Rifondazione Comunista Sindaco [6]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Alessandro Valenzano Partito della Rifondazione Comunista Sindaco [6]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Alessandro Valenzano lista civica Sindaco [6]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Valter Valfrè lista civica Sindaco [6]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Valter Valfrè lista civica Sindaco [6]
14 giugno 2014 26 maggio 2019 Valter Valfrè lista civica Progresso annonese Sindaco [6]
27 maggio 2019 in carica Silvia Ferraris lista civica Progresso annonese Sindaco [6]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Governo Italiano, Ufficio Onorificenze e Araldica, Emblema del Comune di Castello di Annone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 14 aprile 2021.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN142088074
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte