Paolo Mezzanotte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Mezzanotte a Piazza Affari.
Chiesa di Sant'Ambrogio di Laveno.

Paolo Mezzanotte (Milano, 25 aprile 1878Inverigo, 9 ottobre 1969) è stato un architetto, pittore e storiografo italiano. Paolo Mezzanotte nacque a Milano dal padre Antonio, notaio, e da Elisa Marrazza: dopo avere compiuto studi privati di pittura, si laureò nell'anno 1900 presso il Regio Istituto Tecnico Superiore, oggi Politecnico di Milano. Fra i maggiori architetti operanti a Milano nella prima metà del Novecento, esponente della corrente del Liberty e del Neoclassicismo milanese, lega la sua fama presso il grande pubblico principalmente al progetto della sede del palazzo delle Borse di Milano, oggi conosciuto come Palazzo Mezzanotte e la cui costruzione terminò nell'anno 1931.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Fra le sue opere architettoniche principali si possono ricordare:

Al celebre architetto il Comune di Milano ha intestato la via Paolo Mezzanotte, che si trova fra la via Ernesto Rogers e la Enrico Peressutti, nei pressi della via Ripamonti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'ospedale di Cittiglio, in L'Edilizia Moderna, Anno XIII. Fasc. XII, Milano, dicembre 1904.
  2. ^ Il nuovo ospedale di Luino, in L'Edilizia Moderna, Anno XVII. Fasc. X, Milano, ottobre 1908.
  3. ^ Edicola funeraria Giudici nel Cimitero Monumentale di Milano, in L'Architettura Italiana, Anno I. N. 2, Torino, Crudo & Lattuada, novembre 1905, pp. 7-8.
  4. ^ Monastero di S. Vincenzo in Prato - complesso dal sito Lombardia Beni Culturali
  5. ^ Storia della Chiesa parrocchiale di Rovello dal sito della Parrocchia
  6. ^ Chiesa di Santa Maria Nascente dal sito Lombardia Beni Culturali
  7. ^ Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente dal sito Lombardia Beni Culturali

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN21383701 · ISNI (EN0000 0000 8341 4698 · SBN IT\ICCU\RAVV\035012 · LCCN (ENn95024942 · GND (DE12908896X · ULAN (EN500233476 · BAV ADV10074860 · WorldCat Identities (ENn95-024942