Pulpito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando informazioni sulla formazione rocciosa che si trova nel Lysefjord, in Norvegia, vedi Preikestolen.

Il pulpito (dal latino pulpitum che significa impalcatura, piattaforma) indica una piattaforma rialzata usata per scopi civili e religiosi.

Nell'antica Roma[modifica | modifica wikitesto]

Nell'antica Roma il pulpito indicava il luogo elevato dal quale il magistrato romano amministrava la giustizia, un palco dal quale parlavano gli oratori e, come faceva Vitruvio, il palcoscenico su cui recitavano gli attori.

Il pulpitum del teatro di Sabratha e i suoi bassorilievi

Uso cristiano[modifica | modifica wikitesto]

Pulpito in ferro battuto, attaccato a un pilastro, nella Basilica di San Salvatore a Rennes.
Il pulpito della Basilica di Sant'Ambrogio a Milano.

Con l'avvento del cristianesimo e la trasformazione della società, in epoca medievale si identifica il pulpito con il palco da cui parla il predicatore. Successivamente divenne un elemento obbligatorio per le chiese romaniche. Attualmente tale struttura è raramente utilizzata, anche grazie ai moderni sistemi di amplificazione che consentono al sacerdote di essere udito chiaramente anche dall'altare.

Il pulpito può essere in legno, marmo o anche ferro battuto ed è collocato nella navata centrale della chiesa, normalmente accanto all'altare maggiore. Fra i più antichi vi è quello di Sant'Ambrogio a Milano, risalente all'XI secolo.

Può essere costituito da una struttura ornamentale poggiata al pavimento, sulla cui sommità si pone il predicatore, o rialzato, addossato a un pilastro o parete della chiesa, con una scala di accesso, una piattaforma circolare o quadra (o poligonale) contornata da un parapetto e destinata ad ospitare il predicatore, una copertura di forma rotonda o quadra, in armonia con quella della piattaforma, che ha la funzione d'impedire la dispersione della voce dell'oratore verso l'alto, riflettendola verso il basso.

Nelle chiese cristiane, il pulpito si differenzia dall'ambone o pergamo: quest'ultimo è esclusivamente dedicato alla proclamazione delle letture bibliche e, di regola, non alla predicazione.

Famosi per il loro corredo di sculture sono: il pulpito del duomo di Modena (facente parte di un pontile-tramezzo); il pulpito di Sant'Andrea a Pistoia; il pulpito del battistero di Pisa; il pulpito del duomo di Pisa; il pulpito del duomo di Siena; il pergamo di Guglielmo nel duomo di Cagliari.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4137684-5