Casnate con Bernate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casnate con Bernate
comune
Casnate con Bernate – Stemma Casnate con Bernate – Bandiera
Casnate con Bernate – Veduta
Vista su Casnate
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
SindacoAnna Seregni (lista civica) dal 22-09-2020
Territorio
Coordinate45°45′N 9°04′E / 45.75°N 9.066667°E45.75; 9.066667 (Casnate con Bernate)Coordinate: 45°45′N 9°04′E / 45.75°N 9.066667°E45.75; 9.066667 (Casnate con Bernate)
Altitudine342 m s.l.m.
Superficie5,22 km²
Abitanti4 989[1] (30-11-2019)
Densità955,75 ab./km²
FrazioniBernate
Comuni confinantiComo, Cucciago, Fino Mornasco, Grandate, Luisago, Senna Comasco
Altre informazioni
Cod. postale22070
Prefisso031
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT013053
Cod. catastaleB977
TargaCO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantiCasnatesi e Bernatesi
Patronosant'Antonio Abate
Giorno festivo17 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casnate con Bernate
Casnate con Bernate
Casnate con Bernate – Mappa
Posizione del comune di Casnate con Bernate nella provincia di Como
Sito istituzionale

Casnate con Bernate (Casnàa e Bernàa in dialetto brianzolo[2], AFI: [kazˈnɑː] e [berˈnɑː]) è un comune italiano di 4 989 abitanti[1] della provincia di Como in Lombardia. Il suo nome potrebbe derivare dal nome latino di persona Cassinus o Cassinius o dal termine castanea, castagno, con l'aggiunta del suffisso -ate. La specifica identifica la sua posizione.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Borgo agricolo delle Colline comasche, Casnate con Bernate è ubicato in bella posizione sulle alture interne dell'anfiteatro morenico che si trova a sud di Como. L'unità territoriale attraversata dal fiume Seveso e dai suoi affluenti Rio Rossola e Spinarola, che nasce dal Fontanile in prossimità della scuola materna, è costituita da due agglomerati, Casnate e Bernate, unificati nel 1937.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Le origini dei toponimi Casnate e Bernate sono oggetto di discussione da parte degli studiosi, i quali hanno formulato diverse teorie, talora tra loro contrastanti.[3]

Se infatti alcuni (tra cui gli storici Cesare Cantù e Maurizio Monti) identificano nel suffisso in –ate un'origine celtica o comunque pre-romana, altri sostengono che la desinenza in questione derivi da un –attes, un suffisso etnico di probabile origine latina legato al periodo della romanizzazione dell'area subalpina[3].

L'unico punto fermo è che le più antiche attestazioni dei toponimi si registrano nella metà del XIII secolo, con le forme di Castenate e Brinate[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Studi recenti e di carattere archeologico, darebbero a Casnate e Bernate origini pre-romana, soprattutto celtiche. Casnate fu uno dei più antichi paesi appartenenti alla pieve di Fino Mornasco. Nel codice dei canonici del Duomo di Como si afferma, infatti, che questo Comune era già in piena efficienza nel 1297. Sul suo territorio, poi, esiste ancora la contrada della Torre nella quale si innalza una costruzione a pianta quadrata, abbastanza sviluppata in altezza: con ogni probabilità essa è ciò che rimane di una torre di segnalazione che serviva a mettere in comunicazione il Castello di Vertemate con il Baradello. Durante il periodo della decennale guerra tra Como e Milano, Casnate insieme a tutta la pieve di Fino Mornasco venne occupata dai milanesi che successivamente dovettero lasciare questo territorio, quindi lo riconquistarono ed infine lo perdettero definitivamente allorché nel 1196 tutta la pieve venne attribuita alla giurisdizione del Comune di Como. La Parrocchia di Casnate è una delle più antiche Chiese appartenenti alla pieve di Fino Mornasco: già nel 1297 in un inventario dei beni appartenenti al capitolo del Duomo di Como è citata una Ecclesia Sancti Ambrosii posta nel territorio di Casnate.

Per molto tempo questa Parrocchia comprese anche Bernate, anche se in origine quest'ultimo abitato dipendeva dalla prevostura di Fino, ma la distanza che intercorreva tra i due Comuni, ed il disagio che ne derivava, spinsero i bernatesi a far presente la situazione al Vescono Archinti. Tale annessione fu operante e dal 1601 al 1845 i due abitati dipesero dalla medesima parrocchia. Due sono le feste patronali: a Casnate il 17 gennaio si festeggia Sant'Antonio Abate, ed il 7 dicembre viene ricordato Sant'Ambrogio. A Bernate il 20 agosto si festeggia San Bernardo. I due paesi, situati in cima a due colli distanti fra loro qualche chilometro, hanno entrambi una storia molto antica: durante il secolo scorso, soprattutto a Bernate ma anche in tutto il territorio circostante, comprendente Casnate e molti paesi limitrofi, numerosi furono i ritrovamenti di urne, vasi, fibule di epoca preromana e varie altre testimonianze del periodo romano (fra cui una tomba e una dedica a Mercurio), premurosamente conservate dai conti Cigalini di Bernate e poi donate ai Musei Civici di Como. I legami con il capoluogo lariano sono sempre stati molto saldi: durante il Medioevo, sia a Casnate che a Bernate, i maggiori proprietari terrieri risultano essere la chiesa di S. Fedele, il Duomo e alcune nobili famiglie comasche, oltre all'abbazia di Vertemate, non molto distante dai due abitati. Questa stretta dipendenza da Como portò a un diretto coinvolgimento dei due paesi nel corso della guerra contro i Milanesi, che, infatti, occuparono ripetutamente Casnate. Al termine del conflitto, Bernate e Casnate, appartenenti alla pieve di Fino Mornasco, furono definitivamente cedute a Como. In seguito, i beni delle famiglie comasche andarono sempre più consolidandosi, soprattutto a Bernate, dove nel secolo XVI la famiglia Porta di Como possedeva la maggior parte delle proprietà terriere: tale situazione è rimasta pressoché invariata e, passati i beni Porta ai conti Cigalini prima e alla famiglia Rosales nel secolo scorso, ancora oggi la famiglia Rosales è tra le più importanti a Bernate, come testimonia il nome della frazione Bernate Rosales.

L'antico comune di Bernate con Gussa, nel 1751 comprendeva anche la “Cassina del Doncione” e la “Cassina della Guzza”, quest’ultima, originariamente parte del Corpo Santo della città di Como, e in precedenza della comunità di Acquanegra[4]. In epoca napoleonica, con gli interventi di concentrazione comunale, Bernate con Gussa fu aggregato dal 1808 al 1816 a Como[5], per poi tornate autonomo con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto, assumendo successivamente il semplice nome di Bernate, a seguito della provvisoria aggregazione della Lombardia al Regno di Sardegna nel 1853[6]. Alla costituzione nel 1861 del Regno d’Italia, il comune mantenne la denominazione di Bernate fino al 1862, assumendo inizialmente quella di Bernate di Como (R.D. 16 novembre 1862, n. 990) e successivamente nel 1912 quella di Bernate Rosales (R.D. 12 luglio 1912, n. 814)[7], dal nome di una tra le più importanti famiglie locali proprietarie terriere.

Casnate, anticamente citato come Castenate, dipendeva dalla Città di Como, come Coloniola, ricompreso nel quartiere di Porta San Lorenzo. Nel 1751 il comune non era infeudato e comprendeva la cascina di Baraggiola[8], con la quale fu successivamente denominata dal 1756, Casnate con Baraggiola[9], fino all'aggregazione dal 1808 al 1816 a Como[10], assumendo il semplice nome di Casnate, come avvenuto per Bernate, a seguito della provvisoria aggregazione della Lombardia al Regno di Sardegna nel 1853[11]. I due comuni di Casnate e di Bernate Rosales furono soppressi e uniti in un unico comune il 1º luglio 1937, a partire dal successivo 10 ottobre[12], a seguito dell'entrata in vigore del R.D. N. 1594 del 1º luglio 1937[13].

Abbandonata quasi del tutto l'agricoltura, l'economia casnatese, come del resto quella di Bernate, è oggi impegnata sul settore secondario e terziario.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa dei Santi Ambrogio e Antonio (a Casnate)
  • Chiesa di San Bernardo (a Bernate)[14]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Casnati Bernucci (a Casnate)[15]
  • Villa Casnati Pedroni (a Casnate)[16]
  • Villa Cigalini (a Bernate)
  • Villa Franceschini (a Casnate)[17]
  • Villa Riva Moldenhauer (a Casnate)[18]
  • Villa Rosales (a Bernate)[19]
  • Villa Sala (a Casnate)[20]
  • Villa Sormani (a Casnate)[21]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[22]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2000 2005 Rita Clara Cetrone Lista Civica Sindaco
2005 2010 Gianfranco Barocco Lista Civica Sindaco
2010 2015 Fabio Bulgheroni Il Popolo della Libertà Sindaco
2015 2020 Fabio Bulgheroni Il Popolo della Libertà Sindaco
2020 in carica Anna Seregni Lista Civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2019.
  2. ^ Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p.157.
  3. ^ a b c Comune di Casnate con Bernate, su www.comune.casnateconbernate.co.it. URL consultato il 29 aprile 2020.
  4. ^ comune di Bernate, sec. XIV - 1757, su lombardiabeniculturali.it.
  5. ^ comune di Bernate, 1798 - 1808, su lombardiabeniculturali.it.
  6. ^ comune di Bernate, 1816 - 1859, su lombardiabeniculturali.it.
  7. ^ Bernate Rosales (Como), su elesh.it.
  8. ^ comune di Casnate, sec. XIV - 1757, su lombardiabeniculturali.it.
  9. ^ comune di Casnate, 1757 - 1797, su lombardiabeniculturali.it.
  10. ^ comune di Casnate, 1816 - 1859, su lombardiabeniculturali.it.
  11. ^ comune di Casnate, 1816 - 1859, su lombardiabeniculturali.it.
  12. ^ STORIA DEI COMUNI, Casnate con Bernate (Como), su elesh.it.
  13. ^ Dati del Provvedimento di Variazione, su elesh.it.
  14. ^ Chiesa di S. Bernardo - complesso, Via Indipendenza, 16 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  15. ^ Villa Casnati Bernucci, Via Garibaldi, 21 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  16. ^ Villa Casnati Pedroni, Piazza San Carlo, 1 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  17. ^ Villa Franceschini - complesso, Via Manzoni, 2,2,3 (P) - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  18. ^ Villa Riva Moldenhauer, Via Contrada La Torre, 5 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  19. ^ Villa Rosales - complesso, Via Vespucci, 5 (P),7 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  20. ^ Villa Sala, Via Contrada La Torre, 9 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  21. ^ Villa Sormani, Piazza Cavour, 6 - Casnate con Bernate (CO) – Architetture – Lombardia Beni Culturali, su www.lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  22. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia