Canale Scolmatore di Nord Ovest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canale Scolmatore di Nord Ovest
Scolmatore del seveso - palazzolo milanese - 03.JPG
Lo scolmatore a Palazzolo Milanese, frazione di Paderno Dugnano.
StatoItalia Italia
RegioniLombardia Lombardia
Lunghezza38,5 km
NascePaderno Dugnano, dalle acque del Seveso
SfociaTicino ad Abbiategrasso

Il Canale Scolmatore di Nord Ovest è un canale artificiale della città metropolitana di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il canale scolmatore di Nord Ovest è stato iniziato nel 1954 e prevedeva la costruzione di un canale che raccogliesse le acque in eccesso del Seveso. Nel 1980 è stato costruito un nuovo ramo che scolma le portate in eccesso del fiume Olona dalla presa in località Mulino prepositurale nel comune di Rho.

Attualmente il canale scolma dal torrente Seveso presso la presa di Palazzolo Milanese una portata di 30 m³/sec, e una portata di 28 m³/sec dal fiume Olona presso le due prese di Pregnana Milanese e Rho. Il canale scolmatore raccoglie anche le portate di piena dei torrenti delle Groane (Garbogera, Pudiga-Viamate, Guisa, Nirone) e dello scolmatore del torrente Lura che recapita le acque di scolmatura in via De Gasperi in comune di Rho. Una quota della portata scolmata viene fatta defluire, presso la località Vighignolo del comune di Settimo Milanese, nel Deviatore del fiume Olona che recapita nel Lambro meridionale presso l'Alzaia Naviglio pavese nel comune di Milano. Ha una portata massima di 110 m3/s allo sbocco nel fiume Ticino.

La costruzione del canale, che scarica parte della portata nel Ticino ad Abbiategrasso ha portato lamentele da parte degli ambientalisti, che temevano che la cattiva qualità delle acque dell'Olona e soprattutto del Seveso, potesse influire notevolmente su quella del Ticino. La qualità delle acque, dai dati recenti pubblicati da ARPA, è di grado "elevato" sopra Abbiategrasso e poi scade di rango inferiore più a sud nelle Provincie di Milano e Pavia. Dopo le piene sul Ticino a nord rimangono pulite le famose quarziti bianche mentre a valle di Abbiategrasso sono oramai ricoperte da fanghiglia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]