Maccagno con Pino e Veddasca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maccagno con Pino e Veddasca
comune
Maccagno con Pino e Veddasca – Stemma Maccagno con Pino e Veddasca – Bandiera
Maccagno con Pino e Veddasca – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaVarese
Amministrazione
CapoluogoMaccagno
SindacoFabio Passera (lista civica Impegno civico) dal 25-5-2014
Data di istituzione4 febbraio 2014
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°02′39.84″N 8°44′18.96″E / 46.0444°N 8.7386°E46.0444; 8.7386 (Maccagno con Pino e Veddasca)
Altitudine210 m s.l.m.
Superficie41,96[3] km²
Abitanti2 450[4] (31-12-2020)
Densità58,39 ab./km²
FrazioniArmio, Biegno, Cadero, Campagnano, Caviggia, Entiglio, Garabiolo, Graglio, Lozzo, Maccagno, Monte Venere, Musignano, Monti di Pino, Orascio, Pianca, Piantonazzo, Pino sulla Sponda del Lago Maggiore, Ronchi, Sarangio, Veddasca, Veddo, Zenna[1][2]
Comuni confinantiAgra, Brissago (CH-TI), Cannobio (VB), Curiglia con Monteviasco, Dumenza, Gambarogno (CH-TI), Luino, Ronco sopra Ascona (CH-TI), Tronzano Lago Maggiore
Altre informazioni
Cod. postale21061 (Maccagno);

21010 (Pino, Veddasca)

Prefisso0332
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT012142
Cod. catastaleM339
TargaVA
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[5]
Cl. climaticazona F, 3 362 GG[6]
Nome abitantimaccagnesi
Cartografia
Maccagno con Pino e Veddasca – Mappa
Posizione del comune di Maccagno con Pino e Veddasca nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Maccagno con Pino e Veddasca (Maccàgn cun Pin e Vedàsca in dialetto varesotto) è un comune italiano di 2 450 abitanti[4] della provincia di Varese in Lombardia.

È stato istituito il 4 febbraio 2014 come fusione dei comuni di Maccagno, Pino sulla Sponda del Lago Maggiore e Veddasca, avvenuta per esecuzione all'esito di un referendum consultivo tenuto nei paesi coinvolti il 1º dicembre 2013[7]. La sede municipale è stata stabilita a Maccagno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'atto istitutivo dell'ente è costituito dalla legge regionale n. 8 del 30 gennaio 2014, pubblicata sul Supplemento n. 6 del Bollettino ufficiale della Regione Lombardia del 3 febbraio 2014.[8]

A maggio 2014 il comune ha ricevuto il codice di avviamento postale I-21061[9].

I tre comuni fondatori erano peraltro essi stessi in due casi il frutto di un processo di amalgama avvenuto in età fascista, tanto che fino al 1927 l’attuale territorio municipale era suddiviso in dieci comuni diversi, in essere fin dal Medioevo.

Il comune fa parte della comunità di lavoro Regio Insubrica, ente di cooperazione transfrontaliera che federa alcune province di Lombardia e Piemonte e il Canton Ticino svizzero[10].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Il nuovo comune aveva inizialmente adottato in via informale lo stemma e il gonfalone di Maccagno (sede comunale), per poi dotarsi di un'arma propria, concessa con decreto del presidente della Repubblica del 12 settembre 2018.[11]

«Stemma d'azzurro, alla torre di rosso, mattonata di nero, merlata alla ghibellina di cinque pezzi, aperta del campo, fondata sulla pianura di verde, accostata da due leoni controrampanti d'oro, il tutto sormontato da tre stelle a otto raggi dello stesso, poste in fascia. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo di giallo con la bordatura d'azzurro.

Lo stemma riunisce elementi ripresi dagli emblemi dei precedenti comuni: l'azzurro del campo e la torre di rosso di Maccagno, i leoni controrampanti di Pino sulla Sponda del Lago Maggiore e le stelle di Veddasca.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[12][13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Maccagno - Statuto.
  2. ^ Comune di Pino sulla Sponda del Lago Maggiore - Statuto.
  3. ^ Dato Istat - La superficie dei comuni, delle province e delle regioni italiane al Censimento 2011
  4. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2020 (dato provvisorio).
  5. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  6. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  7. ^ Nuovi Comuni istituiti nel 2014. URL consultato il 27 dicembre 2013.
  8. ^ Essendo decaduti gli amministratori dei previgenti enti, il primo reggente del nuovo comune è stato il commissario prefettizio Pasqualina Ferra, nominato con decreto del prefetto di Varese il 3 febbraio 2014 e rimasto in carica fino alla prima tornata elettorale, celebrata nel maggio seguente.
  9. ^ Nuovo Codice di avviamento postale[collegamento interrotto] - sito comunale
  10. ^ Soci - regioinsubrica.org
  11. ^ Maccagno con Pino e Veddasca (Varese) D.P.R. 12.09.2018 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 3 agosto 2022.
  12. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  13. ^ Fino al 2011 compreso, il dato è la somma degli abitanti dei comuni di Maccagno, Pino sulla Sponda del Lago Maggiore e Veddasca.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia