Grantola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grantola
comune
Grantola – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Varese-Stemma.png Varese
Amministrazione
SindacoAdriano Boscardin (lista civica Insieme per Grantola) dal 25-5-2014 (1º mandato)
Territorio
Coordinate45°57′N 8°47′E / 45.95°N 8.783333°E45.95; 8.783333 (Grantola)Coordinate: 45°57′N 8°47′E / 45.95°N 8.783333°E45.95; 8.783333 (Grantola)
Altitudine250 m s.l.m.
Superficie2,05 km²
Abitanti1 289[1] (31-12-2010)
Densità628,78 ab./km²
FrazioniBellaria, Montebello, Motta, Vicema
Comuni confinantiCassano Valcuvia, Cugliate-Fabiasco, Cunardo, Ferrera di Varese, Mesenzana, Montegrino Valtravaglia
Altre informazioni
Cod. postale21030
Prefisso0332
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT012081
Cod. catastaleE144
TargaVA
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona E, 2 632 GG[2]
Nome abitantigrantolesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Grantola
Grantola
Grantola – Mappa
Posizione del comune di Grantola nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Grantola (Grantùla in dialetto varesotto) è un comune italiano di 1.289 abitanti della provincia di Varese in Lombardia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Pietro, dell'XI secolo, già Chiesa delle Parrocchie di Grantola e Mesenzana. Presenta alcuni pregevoli affreschi all'interno.
  • Chiesa di San Carlo, realizzata nel XVII secolo su progetto del Richini, fu edificata su volere dello stesso San Carlo Borromeo, ora tristemente abbandonata in attesa di fondi, seppur saltuariamente utilizzata per conferenze culturali, ma un tempo era l'unico punto di aggregazione sociale, quando la Chiesa era anche un vivaio di belle voci!
  • Chiesa dei SS. Pietro e Paolo, casa di culto edificata fra gli anni '50 e '60 dello scorso secolo.
  • Palazzo De Nicola, biturrito, edificato nel XVII secolo e successivamente ristrutturato. Presenta sulla parete esterna, oltre a simboli massonici, una curiosa immagine arancio che ritrae la locomotiva di Stephenson, a ricordare l'attività di Gaspare De Nicola, costruttore nel 1870 di ferrovie in Italia e in Portogallo.
Locomotiva di Stepehenson
le Mura
  • "Le Mura", resti di un antico edificio, sotto certi aspetti ancora misterioso, che sorgono sulla riva del torrente Grantorella. Si presume - senza alcuna prova - si tratti di resti del colossale castello distrutto dai Lanzichenecchi nel '500. La costruzione, fra le più importanti dell'altro varesotto, realizzata con tipica pietra del posto, si sviluppava su entrambe le sponde del torrente Grantorella, interessando anche l'area attualmente occupata dal Palazzo De Nicola.

In realtà si tratta di uno sfondo neogotico dei primi del Novecento, di giardini uniti al Palazzo De Nicola da un ponte in seguito crollato, come tramandato da una zia-testimone al Sig. Franco Broggini,con la conferma di non-antichità da parte dello studioso Prof. Franco Brichetti.

  • "Madonna delle Nevi", affresco datato 17 novembre 1618, ubicato a lato del lavatoio comunale.
  • Da Grantola transitava la tranvia Varese-Luino, inaugurata ai primi del Novecento e dismessa negli anni cinquanta, il cui tracciato si snodava strettoie prealpine e della Valganna[3].
  • Tutti i ciclisti, dilettanti e non, ben conoscono “la Grantola” , quei duri tornanti della provinciale che da Grantola salgono verso Cunardo, e sempre inclusi nelle classiche Tre valli varesine

Società[modifica | modifica wikitesto]

Grantola è spesso citata dal cantautore Biagio Antonacci, perché luogo di soggiorno delle sue estati in età adolescenziale. Se pur non nominata direttamente, Grantola è spesso richiamata nei testi delle sue canzoni.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Grantola fa parte della Comunità Montana Valli del Verbano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Benvenuto su Valganna.info
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]