Veddasca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Veddasca
ex comune
Veddasca – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaVarese
Amministrazione
Data di istituzione1928
Data di soppressione2014
Territorio
Coordinate46°04′17″N 8°48′04″E / 46.071389°N 8.801111°E46.071389; 8.801111Coordinate: 46°04′17″N 8°48′04″E / 46.071389°N 8.801111°E46.071389; 8.801111
Altitudine896 m s.l.m.
Superficie17,21 km²
Abitanti250[1] (31-12-2011)
Densità14,53 ab./km²
FrazioniArmio, Biegno, Cadero, Graglio, Lozzo
Altre informazioni
Cod. postale21010
Prefisso0332
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT012135
Cod. catastaleL705
TargaVA
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 362 GG[3]
Nome abitantiveddaschesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Veddasca
Veddasca
Veddasca – Mappa
Localizzazione dell'ex comune di Veddasca nella provincia di Varese

Veddasca (Vedàsca in dialetto varesotto) è stato un comune italiano della provincia di Varese in Lombardia, esistito dal 7 agosto 1928 per fusione di quattro preesistenti comuni, al 4 febbraio 2014, quando è stato a sua volta incorporato nel comune di Maccagno con Pino e Veddasca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Veddasca venne creato nel 1928 dalla fusione dei comuni di Armio, Biegno, Cadero con Graglio e Lozzo.[4] Il nuovo comune prese il nome dalla valle in cui era posto, la Val Veddasca.

A seguito di un referendum, dal 2014 il comun di Veddasca si fuse con Pino sulla Sponda del Lago Maggiore e Maccagno per dare vita al nuovo comune di Maccagno con Pino e Veddasca. Si tratta della prima fusione di comuni nella storia della provincia di Varese.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

I dati precedenti alla creazione del comune provengono dalla somma degli abitanti dei quattro comuni precedenti.

Abitanti censiti[5]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'ISTAT, il territorio comprende i centri abitati di Armio, Biegno, Cadero, Graglio e Lozzo, e i nuclei abitati di Cangili di Biegno, Fontane di Lozzo, Forcora e Monterecchio[6].

Nel Novecento Armio fu sede comunale di Veddasca[7], ad oggi popolata da 99 abitanti.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Regio Decreto 21 giugno 1928, n. 1601
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ ISTAT - Dettaglio località abitate
  7. ^ Articolo 3 comma 1 dello Statuto Comunale
  8. ^ Tavola: Popolazione residente per sesso - Varese (dettaglio loc. abitate) - Censimento 2001

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN234846678
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia