Castelveccana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castelveccana
comune
Castelveccana – Stemma
Castelveccana – Veduta
Veduta dall'alto di Caldè
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaVarese
Amministrazione
SindacoLuciano Pezza (lista civica Vivi Castelveccana) dal 27-5-2019[1]
Territorio
Coordinate45°57′N 8°40′E / 45.95°N 8.666667°E45.95; 8.666667 (Castelveccana)
Altitudine257 m s.l.m.
Superficie20,79 km²
Abitanti1 900[2] (31-12-2020)
Densità91,39 ab./km²
FrazioniBissaga, Caldé, Castello, Nasca, Orile, Pessina, Pira, Rasate, Ronchiano, Saltirana, San Pietro, Sarigo
Comuni confinantiBrenta, Casalzuigno, Cittiglio, Ghiffa (VB), Laveno-Mombello, Oggebbio (VB), Porto Valtravaglia
Altre informazioni
Cod. postale21010
Prefisso0332
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT012045
Cod. catastaleC181
TargaVA
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 505 GG[4]
Nome abitanticastelveccanesi
PatronoSS. Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castelveccana
Castelveccana
Castelveccana – Mappa
Posizione del comune di Castelveccana nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Castelveccana (Castelvecàna in dialetto varesotto) è un comune sparso italiano di 1 900 abitanti della provincia di Varese in Lombardia. Il comune attuale, situato sulle rive del Lago Maggiore, risale al 1928 con l'annessione di Veccana all'antico comune di Castello Valtravaglia, già Castello fino al 1863.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio comunale vennero rinvenuti resti fossili che attorno al 2008 furono classificati come appartenenti ad un esemplare di Marcopoloichthys, un pesce di dimensioni molto piccole (non arrivava ai cinque centimetri di lunghezza) vissuto nel Triassico medio.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Castello Valtravaglia

Abitanti censiti[5]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Ogni estate, tra la fine di luglio e l'inizio di agosto, la frazione di Caldé ospita il festival Tutto è Numero[6], uno dei più importanti festival italiani della cultura e dei giochi matematici.

Nella frazione di Nasca ha vissuto lo scrittore Michele Mari, che qui ambienta il romanzo Verderame[7] e di cui fa menzione in Leggenda privata[8].

La Stazione di Caldè, è il luogo dove lo scrittore Alberto Boldrini ha ambientato il suo libro: La stazione di Caldè: i fratelli Albertoli ed altri eroi : Nel libro è narrata la storia dei quattro fratelli Albertoli, uno reduce di Russia, uno partigiano, gli altri due impegnati a favorire la fuga in Svizzera, prima dei prigionieri alleati evasi dopo l’8 settembre e poi di ebrei e perseguitati politici. La struttura in cui operavano, che faceva capo al CNL, era chiamata “Centro di Caldè” e prendeva il nome dalla stazione ferroviaria dove arrivavano i fuggitivi. Verso la conclusione si accenna alla storia dei fratelli Zampori, arruolati a forza nella Divisione Monterosa e fucilati in Garfagnana. Il loro padre, Clemente, colonnello degli alpini, Medaglia d’Argento al Valor Militare e socio fondatore dell’ANA, riposa nel cimitero sito nella frazione di San Pietro a Castelveccana.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Bissaga, Caldé, Castello, Nasca, Orile, Pessina, Rasate, Ronchiano, Saltirana, San Pietro, Sarigo.

Altre località del territorio[modifica | modifica wikitesto]

Sasso Galletto, L'Americana, Cinque Arcate, Sciaré, Scirlasca, Bazzarone, Sasso Sciseno, Valgiovera, Virasca, Fontanino, Fornaci, Buresso, Canova, Maltra, Alpe Cuvignone, Acquetta, Sant'Antonio, Pian Limur, Bugett, Alpe Calorescio, Santa Veronica, Vanzoa, Rocca, Vallate, Biogno, Pira, Pianeggi, Piana, Campagnetta, Cumée, Vigo, Bollette, Ronchetto, Mulino, Motto, Rescone, Badücc, Canvée, Buonumore.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Castelveccana fa parte della Comunità Montana Valli del Verbano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elezioni amministrative ed europee 2019 Live - VareseNews, 27 mag 2019
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2020 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Tutto è numero
  7. ^ Mario barenghi, Oltre il terreno della memoria (PDF), p. 78. URL consultato il 29 ottobre 2021. In Vittorio Spinazzola (a cura di), Tirature ’18. Autori, editori, pubblico. Lieto fine, Milano, Il Saggiatore – Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2018, ISBN 978-88-85938-61-8.
  8. ^ Daniela Morandi, Puzzle di famiglia, su Corriere della Sera, 22 marzo 2018. URL consultato il 29 ottobre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN240578489 · GND (DE7609102-8
  Portale Varese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Varese