Ternate (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ternate
comune
Ternate – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaVarese
Amministrazione
SindacoLorenzo Baratelli (lista civica SiAmo Ternate) dal 27/05/2019 (1º mandato)[1].
Territorio
Coordinate45°47′N 8°42′E / 45.783333°N 8.7°E45.783333; 8.7 (Ternate)Coordinate: 45°47′N 8°42′E / 45.783333°N 8.7°E45.783333; 8.7 (Ternate)
Altitudine281 m s.l.m.
Superficie4,68 km²
Abitanti2 526[2] (31-12-2020)
Densità539,74 ab./km²
Comuni confinantiBiandronno, Cazzago Brabbia, Comabbio, Inarzo, Travedona Monate, Varano Borghi
Altre informazioni
Cod. postale21020
Prefisso0332
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT012126
Cod. catastaleL115
TargaVA
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 513 GG[4]
Nome abitantiternatesi
PatronoQuirico e Giulitta
Giorno festivo16 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ternate
Ternate
Ternate – Mappa
Posizione del comune di Ternate nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Ternate (Ternà in dialetto varesotto[5]) è un comune italiano di 2 526 abitanti della provincia di Varese in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Preistoria[modifica | modifica wikitesto]

Le scoperte di palafitte preistoriche nei laghi svizzeri alla metà dell'Ottocento accesero la curiosità di studiosi italiani e lombardi che, indagando nei laghi varesotti, ottennero risultati significativi sul lago di Varese e sul vicino lago di Monate (1864). Vennero anche effettuate ricerche sul lago di Comabbio, tuttavia si resero difficoltose a causa della sua natura limacciosa, che permisero, nell'area ternatese, solo il rinvenimento di carboni e testate di palo e di altri reperti, come una piroga monossile, di cui però si è persa traccia; non è stato pertanto possibile dare una precisa collocazione cronologica, che li farebbero risalire all'Età del bronzo.

Una certa presenza preistorica nel territorio ternatese è stata riscontrata nella Palude Brabbia, nei pressi della Palude Lia, oggi individuabile presso Cascina Palude, denominata localmente Cà dul Lia, grazie a Napoleone Borghi, proprietario del lago. Egli, infatti, nel settembre del 1879 scopri una stazione preistorica, un rialzo di terra formato da una serie numerosa di cumuli alti da 70 cm a 2.20 m su un'area di 8000 m2, rinvenendovi 300 coltellini in selce, 500 cocci di ceramica, carboni, legni appuntiti e un arco di castagno di 1.14 m con due cuspidi di selce ed una freccia con una cuspide in selce ancora innestata.

Periodo romano[modifica | modifica wikitesto]

La presenza romana a Ternate è avvalorata dalla presenza di alcune necropoli fuori dal paese, specialmente nella località Longori o Longarolo, in vicinanza della strada abbandonata tra Travedona e Ternate e nella selva detta "dell'Abbate" posta a destra della strada comunale che porta Biandronno (a poca distanza dal cimitero) grazie ai lavori di recupero effettuati da Giuseppe Quaglia, nell'anno 1879.

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Ternate, dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente ha seguito le vicende che hanno coinvolto tutti i territori sotto l'influenza delle Pievi e della Diocesi di Milano.

Punto qualificante nella vita del territorio ternatese è stata la fondazione del Monastero di San Sepolcro nel XI secolo, ad opera di un tale Ansegiso, tempore domni Heriberti, su quell'altura a cavallo tra il Lago di Comabbio e quello di Monate, ove oggi sorge la località omonima; una testimonianza della fondazione di questo monastero è attestata in un diploma dell'Arcivescovo Ariberto, da lui sottoscritto. Viene riportato che costui, su ispirazione divina, aveva edificato una chiesa in onore del Santo Sepolcro di Cristo Redentore vicino alla villa di Trinade (l'attuale Ternate) nella località Crusicula (crocetta, indicante il punto dove le strade formavano una croce, la principale da Comabbio a Travedona e l'altra che scendeva nel borgo di Ternate), sita nella parrocchia della Pieve di S.Pietro di Brebbia. Essendo tale manoscritto non datato, sono state avanzate diverse ipotesi che collocano la fondazione tra il 1024 e il 1032, benché sia plausibile una data antecedente il 1025 (anno in cui l'Arcivescovo di Milano ne ottiene lo iuspatronato).

Fino al 1065 sono attestate diverse donazioni da parte dei fedeli, che accrebbero enormemente l'importanza religiosa ed economica del monastero. Benché fino al 1137 non si hanno attestazioni di donazioni, non si ha invece un segnale di decadenza economica, dato che il monastero aumentò il proprio patrimonio terriero.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaci dal 1860[modifica | modifica wikitesto]

# Sindaco Durata mandato Lista
1 Emilio Rosnati 1860 - 1890
2 Tito Rosnati 1890 - 1905
3 Vincenzo Giorgetti 1905 - 1914
4 Giacomo Botta 1914 - 1920
5 Aurelio Tamborini 1920 - 1923
6 Comm. Pref. Luigi Rinaldo Arrigoni 1923 - 1925
7 Podestà Luigi Rinaldo Arrigoni 1926 - 1928 PNF
8 Comm. Pref. Umberto Palazzini 1928 - 1934
9 Podestà Enrico Rosnati 1934 - 1945 PNF
10 Giudo Rocchetti 1946
11 Antonio Nidoli 1947 - 1950
12 Luigi Arrigoni 1951 - 1956
13 Carlo Soresina 1956 - 1960
14 Daniele Casola 1960 - 1964
1964 - 1970
1970 - 1975
15 Oscar Falcomer 1975 - 1980
16 Franco Vasconi 1980 - 1985
1985 - 1990
1990 - 1995
lista civica (DC - PSI)
17 Elena Sessa 1995 - 1999
1999 - 2004
lista civica
18 Enzo Grieco 2004 - 2009
2009 - 2014
2014 - 2019
lista civica "Vivi Ternate"
19 Lorenzo Baratelli 2019 (in carica) lista civica "SiAmo Ternate"

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2012, si tiene annualmente, presso il parco Berrini, il Woodinstock Music Art Festival[7], un festival che unisce musica, arte e sport col fine di raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulla malattia di Parkinson.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ternate ospitava annualmente il "Torneo tra i laghi", l'unica manifestazione internazionale indoor di tiro con l'arco organizzata in Italia.

Infrastrutture e traporti[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

Stazione ferroviaria di Ternate-Varano Borghi lungo la linea ferroviaria Milano-Luino. Il locale è ubicato interamente nel territorio comunale, sede della locale Protezione Civile.

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Da Ternate passano le strade provinciali N° 18 Vergiate-Bardello e che innesta con la N° 33 "delle Palafitte" Barza-Ternate in direzione Comabbio,

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elezioni Ternate 2019 - VareseNews.it
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2020 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 649, ISBN 88-11-30500-4.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ WOODinSTOCK - Home, su www.woodinstock.org. URL consultato il 13 luglio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]