Solaro (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solaro
comune
Solaro – Stemma Solaro – Bandiera
La chiesa parrocchiale dei Santi Quirico e Giuditta
La chiesa parrocchiale dei Santi Quirico e Giuditta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Milano-Stemma.png Milano
Amministrazione
Sindaco Diego Manenti (lista civica Insieme per Solaro [1]) dal 27 maggio 2014, confermato sindaco alle elezioni del 25 maggio 2014
Territorio
Coordinate 45°36′54″N 9°05′02″E / 45.615°N 9.083889°E45.615; 9.083889 (Solaro)Coordinate: 45°36′54″N 9°05′02″E / 45.615°N 9.083889°E45.615; 9.083889 (Solaro)
Altitudine 211 m s.l.m.
Superficie 6,68 km²
Abitanti 14 205[1] (01-01-2016)
Densità 2 126,5 ab./km²
Frazioni Introini, Villaggio Brollo, S. Anna
Comuni confinanti Bovisio Masciago (MB), Caronno Pertusella (VA), Ceriano Laghetto (MB), Cesate, Limbiate (MB), Saronno (VA)
Altre informazioni
Cod. postale 20020
Prefisso 02
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 015213
Cod. catastale I786
Targa MI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Solaresi
Patrono santi Quirico e Giulitta
Giorno festivo 16 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Solaro
Solaro
Posizione del comune di Solaro nella città metropolitana di Milano
Posizione del comune di Solaro nella città metropolitana di Milano
Sito istituzionale

Solaro (Soree in dialetto milanese) è un comune italiano di 14.205 abitanti della città metropolitana di Milano, in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Regio Decreto del 4 novembre 1809 decretò la soppressione del Comune di Solaro, annesso a quello di Ceriano. Tuttavia nel Regno Lombardo-Veneto gli austriaci ripristirarono prontamente l'autonomia comunale di Solaro. Quando Solaro entrò a far parte del Regno d'Italia, il Regio Decreto del 9 febbraio 1869 ripristinò, come in svariati altri casi, le disposizioni di quello del 1809, e Solaro si vide nuovamente privata della propria autonomia per essere annessa al Comune di Ceriano Laghetto. Le spinte separatiste rimasero comunque forti, e sfociarono il 20 luglio 1919 nel decreto che ristabilì definitivamente il Comune di Solaro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[3] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 1.368 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano il Pakistan con 316 persone (2,22%) e il Marocco con 274 (1,93%).

Persone legate a Solaro[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1º gennaio 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]