Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Teva Pharmaceutical Industries

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Teva Pharmaceutical Industries
טבע תעשיות פרמצבטיות בע"מ
Logo
StatoIsraele Israele
Forma societariaPublic company
Borse valoriNYSE: TEVA
ISINIL0006290147
Fondazione1901 a Gerusalemme
Fondata daChaim Salomon, Moshe Levin e Yitschak Elstein
Sede principalePetah Tikva
Persone chiave
SettoreFarmaceutico
ProdottiFarmaci equivalenti, farmaci biosimilari, farmaci brand innovativi
Fatturato22,4 miliardi $[1] (2017)
Dipendenti57.000[2] (2017)
Sito web

Teva Pharmaceutical Industries (in ebraico: טבע תעשיות פרמצבטיות בע"מ), è una multinazionale israeliana impiegata nel settore dell'Industria farmaceutica. Il quartier generale risiede a Petah Tikva.

La multinazionale sviluppa, produce e commercializza farmaci equivalenti, innovativi, di marca e principi attivi.

A livello globale, Teva è il principale produttore di farmaci equivalenti. Nel campo dei farmaci specialistici l’azienda è impegnata nel trattamento della Sclerosi Multipla e porta avanti programmi di ricerca per lo sviluppo di nuove terapie per altre patologie del Sistema Nervoso Centrale, tra cui disturbi del movimento, emicrania, dolore e malattie neurodegenerative.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda nasce a Gerusalemme nel 1901 da Chaim Salomon, Moshe Levin e Yitschak Elstein con il nome di S.L.E., dalle iniziali dei cognomi dei tre fondatori. In origine svolge attività di grossista di farmaci utilizzando per il trasporto anche i cammelli[3] Tra il 1930 e il 1940 la società diventa un'azienda farmaceutica e nel giro di pochi anni si espande al punto da quotarsi alla Borsa di Tel Aviv nel 1951. Nel 196 due società farmaceutiche israeliane, Assia e Zori, acquisiscono il controllo di Teva. Nel 1976 le tre società si fondono nell'attuale Teva Pharmaceutical Industries Ltd.

L'espansione[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni ottanta Teva ("Natura" in ebraico) consolida la sua leadership in Israele e compie i primi passi all'estero, nel mercato europeo. Rileva Plantex, quindi prosegue con una serie di acquisizioni sul mercato statunitense, fino a quotarsi alla Borsa di New York nel 19 82. Nello stesso anno ottiene l'approvazione della Food and Drug Administration (FDA) statunitense per il suo stabilimento di produzione a Kfar Saba. Le attività di Teva Pharmaceuticals Industries a livello globale si sviluppano sia con la commercializzazione di farmaci, sia con la produzione di principi attivi (TAPI – Teva Active Pharmaceuticals Ingredients).

Lo stabilimento Teva a Har Hotzvim, Gerusalemme

Nell'ottobre 2003 acquisisce per 3,4 miliardi di dollari Sicor Inc. entrando così nel mercato del farmaco biosimilare. Nel 2005 apre un nuovo stabilimento di produzione a Har Hotzvim, un parco tecnologico a Gerusalemme (otterrà l'approvazione FDA nel gennaio 2007). Nel 2005 entra nel mercato giapponese stipulando in seguito una joint-venture con Kowa, nel gennaio 2006 rileva per 7,4 miliardi di dollari il concorrente americano Ivaxcorp, nel 2008 prende il controllo di Barr Pharmaceuticals per 7.5 miliardi di dollari.

Nel 2010 avvia la costruzione del suo principale centro di distribuzione per le Americhe a Philadelphia, in Pennsylvania, e continua con le acquisizioni: sempre nel 2010 la tedesca Ratiopharm (prezzo: 5 miliardi di dollari), nel 2011 Cephalon (6.8 miliardi) e la giapponese Taiyo Pharmaceutical Industry (934 milioni di dollari) in modo da potersi assicurare l'impianto di produzione in Giappone.

Nel settembre 2017, dopo che in febbraio si era dimesso Erez Vigodman in seguito anche alla discussa acquisizione nel 2016 della divisione farmaci generici di Allergan pagata ben 40 miliardi di dollari con conseguente sofferenza nei conti Teva (indebitamento netto superiore ai 35 miliardi di dollari), la società ha nominato il nuovo presidente e CEO della società, il danese Kare Schultz.[4] In dicembre l'annuncio di forte piano di ristrutturazione per ridurre l'indebitamento ormai insostenibile: prevede anche il taglio entro il 2019 del 25% dei dipendenti.[5]

Teva opera in 80 paesi. In Italia ha sei centri di produzione che occupano 1.400 persone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teva ricavi in crescita, utile in calo, su aboutpharma.com. URL consultato il 9 febbraio 2018.
  2. ^ (EN) NYSE:TEVA su Google Finance
  3. ^ (EN) Burcu Kiliç, Boosting Pharmaceutical Innovation in the Post-TRIPS Era, Edward Elgar Publishing, 31 luglio 2014. URL consultato il 23 maggio 2017.
  4. ^ Teva nomina il nuovo CEO, Kare Schultz, finora a capo di Lundbeck. La Borsa festeggia, su pharmastar.it. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  5. ^ Teva taglia il 25% dell'organico per ridurre il debito, su it.reuters.com. URL consultato il 10 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN155248251 · ISNI (EN0000 0001 2189 710X · BNF (FRcb16083347v (data)