Aldo Vergano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aldo Vergano (Roma, 27 agosto 1891Roma, 21 settembre 1957) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1927 fondò con Alessandro Blasetti la rivista cinematografo (con l'iniziale minuscola) che continuò le pubblicazioni fino al 1931. Nel 1929 entrò attivamente nel mondo del cinema scrivendo il soggetto e collaborando alla sceneggiatura di Sole, esordio registico di Blasetti.

Negli anni trenta, malgrado la nota appartenenza comunista e antifascista, lavorò regolarmente come soggettista e sceneggiatore per alcuni dei maggiori registi del cinema dei telefoni bianchi. Nel 1938 esordì alla regia con Pietro Micca. Nel 1943 diresse il propagandistico Quelli della montagna, con la supervisione di Blasetti.

Nell'immediato dopoguerra realizzò la sua opera più importante, Il sole sorge ancora (1946), «uno dei capisaldi del neorealismo»,[1] fra i più importanti film sulla Resistenza.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Soggetto o sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2008. Milano, Baldini Castoldi Dalai editore, 2007. ISBN 9788860731869 p. 2752

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN849712 · SBN: IT\ICCU\RAVV\039456 · GND: (DE120663058